EditorialiOpinioniAnalisiInchiesteIntervisteScenariFirme
V-day Italia

V-day Italia, il ministro Speranza: “oggi è un giorno bello”.

V-day cos'è, significato vaccine day Europe e Italia oggi 27 dicembre data simbolica giorno prima vaccinazione di massa europea e italiana, primi vaccinati

E’ il v-day, il giorno che dà il via alle immunizzazioni. Una giornata storica per la ricerca, “che rimarrà impressa”, ha detto il premier Giuseppe Conte. Questa mattina all'istituto Spallanzani di Roma, qui dove tutto è cominciato il 29 gennaio scorso, con il ricovero della coppia di cinesi arrivata da Wuhan, sono state somministrate le prime dosi di vaccino anti- Covid 19.

 

I primi ad essere vaccinati sono sono stati la professoressa Maria Capobianchi ( biologa a capo del laboratorio di virologia che, a febbraio scorso, per la prima volta isolò il coronavirus): "Mi sento benissimo – ha detto la professoressa- sono emozionata, ma ancora più che emozionata sono inorgoglita". E’ emozionata anche l'infermiera Claudia Alivernini: "Il vaccino è andato molto bene, è stato molto emozionante – ha detto l’infermiera- sono molto fiera di essere la prima a mettere il volto per questa campagna, oggi è l'inizio della fine per quanto riguarda il contagio, anche se la strada sarà ancora lunga". E l'operatore sociosanitario Omar Altobelli, ha aggiunto: “Se sto bene io starà bene anche chi mi è vicino,  spero di essere stato un esempio”. Dopo i primi tre vaccinati , sono state immunizzate anche le dottoresse  Alessandra Vergori e Alessandra D’Abramo , infettivologhe dell’Inmi. 

 

L’Esercito ha consegnato le prime dosi all’ospedale del Mare di Napoli e al Niguarda di Milano. Il tempo del vaccino è scattato oggi 27 dicembre Vaccine day Europeo.

 

"E' la giornata che aspettavamo - ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza - che ci dà fiducia, serve ancora tanta attenzione, ma oggi è un giorno bello. Oggi più che mai serve rispettare le regole, vediamo arrivare la luce del giorno, ma abbiamo ancora bisogno di resistere".  Il ministro ha spiegato che le 9.750 dosi di vaccino Pfizer-BioNTech consegnate a tutti i Paesi europei oggi, sono un numero "simbolico". La distribuzione vera e propria partirà dalla settimana che inizia il 28 dicembre e all'Italia arriveranno circa 470mila dosi ogni settimana. 

 

"Emozionante guardare i primi italiani a cui è stato somministrato il vaccino. Ci ha fatto intravedere uno spiraglio di luce. La strada e' ancora lunga e dobbiamo continuare ad essere cauti e prudenti e responsabili. Piano piano riusciremo ad uscire da questa lunga notte". Lo ha detto il commissario straordinario all'emergenza Covid, Domenico Arcuri.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA