Pagamento pensioni Inps

Pagamento pensioni gennaio 2021 anticipato. Ecco le date di Poste-Inps

Il pagamento delle pensioni di gennaio 2021 avverrà in anticipo: firmata l'ordinanza di Borrelli. Ecco il calendario di Poste Italiane per ritiro contanti

Pagamento pensioni gennaio 2021 anticipato. Ecco le date di Poste-Inps

Il pagamento delle pensioni di gennaio 2021 avverrà in anticipo, come già accaduto nei mesi scorsi caratterizzati dall’emergenza coronavirus.

 

Angelo Borrelli, capo del Dipartimento della Protezione Civile, ha infatti firmato l’ordinanza che stabilisce l’anticipazione del termine di pagamento delle prestazioni previdenziali corrisposte dall’INPS.

 

Pagamento pensioni gennaio 2021: l’ordinanza della Protezione Civile

L’ordinanza n.723 del 10/12/2020 firmata da Borrelli stabilisce che:

Allo scopo di consentire a Poste Italiane S.p.A. la gestione dell’accesso ai propri sportelli dei titolari del diritto alla riscossione delle predette prestazioni, in modalità compatibili con le disposizioni in vigore adottate allo scopo di contenere e gestire l’emergenza epidemiologica da COVID-19, salvaguardando i diritti dei titolari delle prestazioni medesime, il pagamento dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili, di cui all’articolo 1, comma 302, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 e successive integrazioni e modificazioni, di competenza del mese di gennaio 2021, è anticipato dal 28 dicembre 2020 al 2 gennaio 2021.

L’ordinanza specifica inoltre che il diritto al rateo mensile delle sopra citate prestazioni si perfeziona comunque il primo giorno del mese di competenza.


Il pagamento anticipati delle pensioni al 28 dicembre 2020 deve ancora essere confermato da Poste Italiane. In questo caso, proprio come i mesi scorsi, riguarderebbe i titolari di:

  • libretto di risparmio;

  • Conto BancoPosta;

  • Postepay Evolution.

Chi invece possiede

  • una carta Postamat;

  • Carta Libretto;

  • Postepay Evolution

potrà prelevare i contanti da oltre 7.000 ATM Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello.

 

Pensioni gennaio 2021: il ritiro in contanti presso Poste

Tutti coloro che hanno scelto di ritirare la pensione in contanti presso Poste Italiane dovranno seguire un calendario con la suddivisione in ordine alfabetico.

Il calendario di gennaio 2021 Poste per recarsi agli uffici postali:

  • cognomi dalla A alla C: lunedì 28 dicembre

  • cognomi dalla D alla G: martedì 29 dicembre

  • cognomi dalla H alla M: mercoledì 30 dicembre

  • cognomi dalla N alla R: giovedì mattina 31 dicembre

  • cognomi dalla S alla Z: sabato mattina 2 gennaio.

Nel caso di uffici postali non aperti su 6 o 5 giorni il calendario cambia così:

Apertura su 4 giorni:

  • cognomi dalla A alla C giorno 1

  • cognomi dalla D alla K giorno 2

  • cognomi dalla L alla P giorno 3

  • cognomi dalla Q alla Z giorno 4

Apertura su 3 giorni:

  • cognomi dalla A alla D giorno 1

  • cognomi dalla E alla O giorno 2

  • cognomi dalla P alla Z giorno 3

Apertura su 2 giorni:

  • cognomi dalla A alla K giorno 1

  • cognomi dalla L alla Z giorno 2

Apertura su 1 giorno:

Per tutti gli uffici postali aperti in un’unica giornata in tutta la settimana, il pagamento sarà effettuato a tutte le lettere nella stessa giornata.


Per chi ritira la pensione presso l'ufficio postale, come per i mesi precedenti, deve seguire l’ormai consueto ordine alfabetico in base all’iniziale del cognome, organizzata secondo il nuovo calendario comunicato dall'INPS sul proprio sito.

 

Pagamento pensione gennaio 2021 con accredito in banca e in Posta

Per coloro che invece hanno scelto di ricevere l'accredito della pensione in banca, il pagamento viene solitamente effettuato il primo giorno bancabile del mese ad eccezione del mese di gennaio, in cui viene eseguito il secondo giorno bancabile. Ossia il 5 gennaio 2021 (come da circolare INPS n.148 del 18/12/2020).


Secondo la stessa comunicazione INPS, per i titolari di pensione che riscuotono presso Poste Italiane SpA, il pagamento verrà effettuato il 4 gennaio 2021.

 

Pagamento pensioni invalidità civile: il ritiro in contanti

Nell’articolo 2 dell’ordinanza firmata da Angelo Borrelli si precisa inoltre che:

 

in deroga alle disposizioni vigenti, i pagamenti mensili superiori ad euro 1.000,00, delle prestazioni di invalidità civile corrisposte dall’Istituto Nazionale Previdenza Sociale a seguito dell’applicazione dell’articolo 15 del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, a partire dal mese di novembre fino al termine dello stato di emergenza, possono essere riscossi in contanti allo sportello degli istituti di credito e di Poste Italiane S.p.A. L’Istituto Nazionale Previdenza Sociale pone in essere le attività preordinate ad applicare il presente articolo esclusivamente nei confronti dei beneficiari delle prestazioni di invalidità civile che si trovino nelle condizioni di cui al comma 1.


Quindi i titolari di pensione d’invalidità civile che hanno ottenuto l’incremento dell’assegno a partire da novembre 2020, potranno riscuoterla in contanti fino alla fine delo stato di emergenza, fermo restando la possibilità di aprire un conto corrente o un libretto di risparmio.

 

Pagamento pensioni gennaio 2021: ritiro tramite l’Arma e le norme anti-Covid

I cittadini di età pari o superiore a 75 anni- che riscuotono normalmente la pensione in contanti e non hanno già delegato altre persone- possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri.


Queste modalità di pagamento delle pensioni sono state introdotte con l’obiettivo prioritario di garantire la tutela della salute dei lavoratori e dei clienti di Poste Italiane. Per maggiri informazioni si può consultare il sito www.poste.it oppure contattare il numero verde 800 00 33 22.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA