La disoccupazione Inps

Naspi: requisiti 2021. A chi spetta la disoccupazione Inps

Naspi requisiti 2021 per beneficiare dell'indennità di disoccupazione Inps che spetta ai lavoratori dipendenti, apprendisti, soci cooperative, artisti e PA

4 gennaio 2021 12:17
Naspi: requisiti 2021. A chi spetta la disoccupazione Inps

Naspi, i requisiti 2021. Ecco a chi spetta l'indennità di disoccupazione Inps nel 2021.


Il lavoratore dipendente o assimilato che nel corso dell'anno, perde involontariamente il proprio posto di lavoro, può contare su l'indennità di disoccupazione chiamata Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego, entrata in vigore per effetto di uno dei decreti attuativi del Jobs Act sul riordino degli ammortizzatori sociali.

 

Vediamo quindi a chi spetta il sussidio universale contro la disoccupazione nel 2021, quali sono i requisiti per accedere alla Naspi quale sostegno al reddito del lavoratore che perde il lavoro e quali sono le novità Naspi in Legge di Bilancio 2021.

 

Naspi requisiti 2021:

Gli unici requisiti naspi 2021 Inps che servono per accedere all'indennità di disoccupazione 2021 sono 3:

 

1) Stato di disoccupazione intendendo la perdita del lavoro per cause indipendenti dalla volontà del lavoratore;

 

2) Almeno 13 settimane di contribuzione versata nei 4 anni precedenti al licenziamento;

 

3) Almeno 30 giorni di effettivo lavoro nei 12 mesi precedenti l’inizio della disoccupazione.

 

In particolare, per avere diritto alla Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego, occorre soddisfare duecondizioni:

La prima condizione: è quella di aver perso involontariamente il lavoro e richiesto lo stato di disoccupazione. A ciò, possono esserci delle eccezioni che consentono comunque il riconoscimento del diritto, in caso di: 

  • Maternità;

  • Licenziamento per giusta causa;

  • Risoluzione consensuale, qualora sia intervenuta nell’ambito di una procedura conciliativa presso la Direzione Territoriale del Lavoro;

  • Licenziamento con accettazione dell'offerta di conciliazione proposta dal datore di lavoro entro i termini di impugnazione stragiudiziale del licenziamento;

  • Licenziamento a seguito del rifiuto del lavoratore a trasferirsi presso un'altra sede della stessa azienda distante più di 50 km dalla residenza del lavoratore e/o raggiungibile in più di 80 minuti con mezzi di trasporto pubblici.

La seconda condizione: è quella di aver dichiarato al centro per l’impiego la DID, dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro, dichiarazione che ora può essere resa anche in sede di presentazione telematica della domanda Naspi all'INPS e partecipare alle misure di politica attiva del lavoro, come corsi della Regione, eventi di orientamento etc.

 

Naspi, a chi spetta nel 2021:

A chi spetta la NASpI nel 2021?

 Prima di illustrare i requisiti previsti per accedere all'indennità di disoccupazione 2021 andiamo a vedere chi sono i destinatari della Naspi 2021:

Naspi a chi spetta nel 2021: Beneficiari disoccupazione
 
  • Lavoratori dipendenti;

  • Apprendisti;

  • Soci di cooperativa purché abbiano instaurato un rapporto subordinato.

  • Personale artistico sempre se a contratto subordinato;

  • Dipendenti a tempo determinato della Pubblica Amministrazione.

Sono invece Esclusi dal sussidio di disoccupazione Naspi 2021 i dipendenti PA a tempo indeterminato e agli operai agricoli, ammessi i precari docenti e supplenti Scuola.

Hai dunque tutti i requisiti Naspi 2021 e devi presentare la richiesta? Allora ecco le istruizioni domanda Naspi 2021 Inps.

 

Naspi novità in Legge di Bilancio:

Per quanto riguarda, invece, le novità per la Naspi 2021 nella Legge di Bilancio 2021 troviamo il cd. assegno di ricollocazione riaperto dal 2021 ai percettori della disoccupazione e non solo ai beneficiari del reddito di cittadinanza. La novità secondo l'emendamento proposto da Debora Serracchiani ed approvato in via definitiva con il testo della nuova Manovra riguarda anche i percettori della DIS-COLL, disoccupazione collaboratori e di cassa integrazione.

 

Grazie all'emendamento sulla Naspi 2021, viene sostituito l’articolo 57, e si dispone che “parte delle risorse relative al “Fondo per l’attuazione di misure relative alle politiche attive rientranti tra quelle ammissibili dalla Commissione europea nell’ambito del programma React EU” siano utilizzate per l’istituzione di un Programma nazionale denominato Garanzia di occupabilità (GOL), finalizzato all’inserimento occupazionale.

Prendi già la naspi? Ecco quando arriva il pagamento Naspi gennaio 2021.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA