Il maltempo

Neve e frane, in Alto Adige distrutto un hotel. Allerta in 9 regioni

Ancora freddo, neve e ghiaccio al centro-nord e in Calabria. A Bolzano una frana su un albergo, fortunatamente chiuso per lavori. Vigili del fuoco all’opera

Neve e frane, in Alto Adige distrutto un hotel. Allerta in 9 regioni

Un boato, poi una massa di sassi che si stacca dal fianco della montagna e si abbatte sull’hotel sottostante, l’albergo Eberle a Bolzano. Una tragedia sfiorata solo grazie al fatto che in questo periodo la struttura era chiusa per lavori di adeguamento alle norme anti-Covid. E’ accaduto nel capoluogo alto atesino, ai piedi del Monte Tondo. Sul posto diverse squadre di vigili del fuoco, mentre in altre zone d’Italia – specie al centro nord – è la neve a creare disagi. 

 

La frana e la tragedia sfiorata

Poteva avere conseguenze drammatiche la frana che si è abbattuta a Bolzano sull’hotel Eberle e solo i lavori di adeguamento alle disposizioni anti pandemia ha fatto sì che all’interno della struttura non si trovasse nessuno al momento del crollo. L’hotel, parzialmente distrutto, si trova a circa 70 metri dal centro della città. Sul posto sono accorse squadre di vigili del fuoco e di soccorritori per verificare che sotto i sassi non si trovasse alcuna vittima o ferito, nonostante la chiusura dell’albergo. 

I rilievi permetteranno anche di accertare la causa del distacco di massi e detriti, forse legato al maltempo persistente degli ultimi giorni. Proprio le condizioni meteo avverse, legate a una perturbazione che sta interessando il nord Italia, hanno creato disagi anche in altre zone. 

 

Valanghe in Val di Fiemme

Anche in Val di Fiemme, in Trentino, si sono registrate due valanghe. Una si è verificata lungo il canalone del Monte Agnello, nel gruppo del Latemar. La seconda dalla cima Hoamonder, in Valle dei Mocheni, con un distacco di neve che ha raggiunto la sottostante Strada di Palù del Fersina. In entrambi i casi si è trattato di valanghe con un fronte molto ampio, ma fortunatamente anche in questo caso non si sono registrate vittime. Per verificare che nessuno fosse rimasto sotto la coltre bianca sono state inviate sul posto anche squadre di soccorritori con unità cinofile. 

 

Allerta neve in 9 regioni

La Protezione Civile ha diramato un avviso di allerta meteo giallo anche per l’epifania, che interessa ben 9 Regioni: Emilia-Romagna, Toscana, Lazio, Umbria, Campania, ma anche Abruzzo, Molise, Basilicata e Calabria. Il maltempo, che da giorni interessa il centro-nord con piogge abbondanti e nevicate, dunque, nelle prossime ore interesserà anche molte zone dell’Italia centrale e meridionale. Le attenzioni sono rivolte soprattutto alla dorsale appenninica, anche se sono previste nevicate anche in Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia, anche a quote basse (600-800 metri).  

 

Strade bloccate anche nei giorni rossi

Nonostante i divieti della zona rossa, anche nelle scorse ore si sono verificati incidenti con auto fuori strada o bloccate per la neve, come accaduto in Garfagnana, in Toscana. Nei pressi di Campo Cecina la polizia municipale è intervenuta per ingorghi legati da vetture finite di traverso perché senza catene. In tutta la Regione è stato comunque esteso il codice arancione anche nel giorno dell’Epifania, con particolare attenzione alla provincia di Lucca

In Liguria disagi alla circolazione soprattutto nell’entroterra di Savona, con la chiusura del traffico ai mezzi pesanti lungo l’autostrada A6 Savona-Torino. E’ tornata la corrente elettrica, ma la circolazione resta difficoltosa anche sull’Appennino Tosco-emiliano nei pressi dell’Abetone. La neve ha anche imbiancato le strade alle porte di Roma, in particolare nei pressi dei Monti Prenestini

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA