Mercato Juventus

Quagliarella alla Juve, la notizia scatena i social e tifosi

Un capitano vero, che si è dimostrato uomo oltre ogni ostacolo, oltre ogni sogno infranto. Ora la possibilità di chiudere alla Juventus con Pirlo.

6 gennaio 2021 20:22
Quagliarella alla Juve, la notizia scatena i social e tifosi

Nella vita chi molla è perduto. E così può accadere che Fabio Quagliarella, 38 anni di età, il 31 gennaio, torni a vestire la maglia bianconera con la quale vinse tre scudetti consecutivi e due edizioni della Supercoppa italiana. Colpo gobbo del presidente Ferrero, er Viperetta si conferma genio del male del mercato d'inverno. Per ora solo rumors, ma è già arrivata l'investitura del mister Claudio Ranieri: «Un grande premio per lui a 38 anni, aldilà di come possa andare a finire». E Andrea Pirlo che fu suo compagno di squadra, ammiratore e amico dice: «Lo conosco, è un grande attaccante». Il suo ruolo potrebbe essere quello di quarto attaccante. Si sa, certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano, come cantava Antonello Venditti.

 

Fabio Quagliarella alla Juve, le reazioni social

Ma come hanno reagito i social a questa notizia inaspettata? Su Twitter è un boato, ma i tifosi esprimono qualche perplessità: «Juventus: AAA cercasi centravanti low cost ed esperto», «La Signora apre il reparto Geriatria», «Ma Quagliarella cosa? Stiamo impazzendo: Lady Oscar richiama i compagni di classe di quando giocava», «E gnente, quest'anno il campionato scapoli ammogliati lo vogliono vincere a mani basse». In un anno di spending review, e i sabaudi si sa sono i maestri del braccino corto, questo mercato vintage che vede anche il ritorno di fiamma di Eder all'Inter ha un certo sapore romantico. Il ricordo torna agli anni gloriosi  in cui ovunque andasse riusciva a fare la differenza. Anche a 37 anni.

E ai social la cosa non sfugge affatto: «Prosegue il mercato vintage: si cerca l'accordo con Platinì», «Perché non Trezeguet? E Bettega, allora?».

Attendiamo fiduciosi, intanto dedichiamo all'ex giocatore del Toro che è sempre rimasto umile, che non ha mai voluto causare problemi alle sue squadre ,una delle più belle frasi del Re Lear di William Shakespeare: «A noi spetta di assumere il fardelli di questi tempi grami, dire ciò che si prova, non quello che si deve. Sono stati i più vecchi a sopportare i pesi più gravosi. A noi giovani non sarà mai dato di vedere, né vivere altrettanto». Immenso Quaglia non ti preoccupare ci sarà Buffon a da balia.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA