Il caso

All’asta il super yacht di Flavio Briatore per 7 milioni di euro

Il Force Blue al centro di un’inchiesta dopo il sequestro nel 2010, quando a bordo c’erano la ex moglie Elisabetta Gregoraci e il figlio Nathan Falco

8 gennaio 2021 11:39
All’asta il super yacht di Flavio Briatore per 7 milioni di euro

Il super yacht di Flavio Briatore va all’asta. La base è di 7 milioni di euro. Una cifra da capogiro, ma comunque sottostimata per il valore della sontuosa dimora galleggiante dell’imprenditore, al centro di un’inchiesta dopo il sequestro avvenuto nel 2010 a La Spezia, in Liguria. Il giorno, fissato dalla Corte d’appello di Genova, è stato fissato per il 27 di gennaio. Sono stati gli stessi giudici del capoluogo ligure a notificare la comunicazione a soli 15 giorni da un’attesa sentenza della Cassazione sul caso.

 

Lo yacht al miglior offerente

La base d’asta parte da 7 milioni di euro: una cifra considerevole, ma pur sempre più bassa della metà dei 20 milioni di valore stimati al momento del sequestro di “gioiello marino” di Flavio Briatore, il Force Blue, uno yacht da 62 metri di lunghezza e 1.325 tonnellate di stazza lorda, registrato alle isole Cayman. Per chi riuscirà ad aggiudicarselo, quindi, sarà un affare, anche se il super yacht – secondo i ben informati – necessita di una notevole manutenzione: dal 2010, infatti, è rimasto sotto sequestro dopo il fermo per l’accusa di presunta evasione fiscale nei confronti di Briatore.

 

Troppe spese di manutenzione 

Era maggio di 11 anni fa quando il natante venne fermato a La Spezia. A bordo si trovavano l’allora moglie di Briatore, Elisabetta Gregoraci, e il figlio della coppia, Nathan Falco. Vennero fatti scendere e lo yacht da allora è rimasto pressoché fermo, nelle disponibilità dello Stato, salvo brevi periodi di noleggio durante la stagione turistica estiva. Troppo poco, però, per far fronte agli ingenti costi di manutenzione. Da qui la decisione del presidente del collegio che finora è stato incaricato della custodia giudiziaria di venderlo all’asta, nonostante il processo per presunta evasione fiscale (per 3,6 milioni di Iva sull’importazione) nei confronti di Briatore non si sia ancora concluso.

 

Il processo e il sequestro dello yacht di Briatore

La beffa è che la vicenda processuale è ormai alle fasi finali. L’accusa di presunta evasione fiscale è nel frattempo prescritta, ma prosegue lo scontro sulla sorte del super yacht. La Cassazione si pronuncerà il 12 febbraio e potrebbe confermare il verdetto del processo d’Appello bis (confiscando definitivamente il natante e facendolo entrare nel patrimonio dello Stato) oppure potrebbe cassare, annullando il sequestro stesso e dichiarandolo illegittimo. In questo caso Briatore potrebbe tornarne proprietario. O meglio, potrebbe incassare la cifra della vendita all’asta, che ne frattempo si sarà svolta a Genova, appunto il 27 gennaio. “Bottino” misero per l’imprenditore che nel frattempo potrebbe essersi riavvicinato alla ex moglie. Secondo la stampa rosa, infatti, la ex coppia si sarebbe concessa qualche giorno insieme al figlio a Dubai. Tanto è bastato per alimentare le voci di un ritorno di fiamma.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA