EditorialiOpinioniAnalisiInchiesteIntervisteScenariFirme
il romanzo profetico

Il complotto contro l'America, i fatti di Washington 17 anni prima

Nel romanzo del 2004 “Il complotto contro l'America”, diventato serie tv, l'autore Philip Roth descrive un Paese infuocato che calpesta la democrazia: trama

8 gennaio 2021 10:03
Il complotto contro l'America, i fatti di Washington 17 anni prima

I trumpiani hanno assaltato la sede del Congresso, le immagini di Capitol Hill invasa e devastata hanno fatto il giro del pianeta. Un colpo al cuore della democrazia americana, un’insurrezione che ha lasciato dietro di sé 4 morti e una quindicina di feriti. Un attacco a Washington che ha disorientato milioni di persone e ha lasciato il mondo incredulo. Eppure Philip Roth nel 2004 aveva immaginato un’America che calpesta la democrazia nel suo romanzo fantapolitico “Il complotto contro l’America". 

Il premio Pulitzer usando l’arma potentissima dell’ucronìa, quel genere di narrativa fantastica basata sulla premessa che la storia del mondo abbia seguito un corso alternativo rispetto a quello reale, ha raccontato un’America che infuocata dal suo presidente diventa filonazista e populista. 

 

Il complotto contro l'America, la trama

La vicenda è ambientata a Newark, nel New Jersey, all’inizio della seconda guerra mondiale. Al centro della storia c’è la famiglia Levin, di origine ebraica, al cui interno si vive con apprensione la salita al potere di Charles Lindbergh, un aviatore con simpatie naziste e antisemite che, a differenza di quanto avvenne nella realtà, è in corsa  con Franklin D. Roosevelt per la presidenza degli Stati Uniti.  L’aviatore vince con una campagna costruita sulla promessa “Prima l’America” in nome di una posizione isolazionista e contraria all’entrata in guerra del proprio Paese. Ma è una menzogna, perché Lindbergh stringe un’alleanza con il Terzo Reich soffocando la democrazia americana in un regime totalitario. Lo slogan di Lindbergh è proprio quell’ "America First"  adottato da Donald Trump. 

 

Il complotto contro l'America, la serie tv

Prima di morire (nel 2018) lo scrittore diede il suo ok alla trasposizione televisiva del romanzo che immaginava il fascismo in America. La serie Tv firmata da David Simon e Ed Burns, è disponibile ondemand su Sky.

Tra gli interpreti ci sono Winona Ryder, Zoe Kazan e John Turturro.

E proprio Turturro, in un’intervista a Repubblica  aveva detto: “Oggi il vero complotto è quello ordito da Trump”.

 

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA