Le criptovalute

Bitcoin a picco. Consob britannica mette in guardia risparmiatori

Bitcoin crolla sotto quota 31.000. Arriva avvertimento Consob britannica sui rischi legati agli investimenti in criptovalute: possibile perdere tutto

12 gennaio 2021 11:31
Bitcoin a picco. Consob britannica mette in guardia risparmiatori

La crescita esponenziale del Bitcoin dell’ultimo periodo sembra essersi interrotta con un brusco crollo delle quotazioni. Ieri la criptovaluta più famosa al mondo ha perso un quinto del proprio valore, scivolando sotto quota 31.000.

 

La bolla sembra essere scoppiata: l’avvertimento della Consob britannica sui rischi legati alle criptovalute è arrivato quando la moneta digitale stava già registrando pesanti perdite.

 

FCA lancia avvertimento sui rischi investimenti in criptovalute

Potete perdere tutto, questo semplice ma chiaro avvertimento della Financial Conduct Authority (FCA), la Consob britannica, ha messo in guardia gli investitori del comparto criptovalute creando un certo scompiglio.

"Investire in criptoasset o investimenti e prestiti ad essi collegati, generalmente comporta alti rischi per i soldi degli investitori”, ha dichiarato la FCA aggiungendo che “investendo in questo tipo di prodotto devono essere preparati a perdere tutto".

 

Recentemente i risparmiatori allettati dalle promesse di alti alti ritorni da investimenti in criptovalute e considerando i bassi guadagni sui mercati finanziari, si sono buttati a capofitto sulle monete digitali, creando una vera e propria bolla speculativa. Per tale ragione la Consob britannica ha invitato i consumatori ad "essere diffidenti nel caso in cui venissero contattati senza preavviso, pressati ad investire velocemente o allettati dalla promessa di rendimenti troppo alti per essere veri".

 

Bitcoin a picco: ha perso quasi un quinto del proprio valore in un giorno

Dopo una folle corsa iniziata a fine 2020, il Bitcoin ha iniziato una brusca discesa. La criptovaluta più famosa al mondo è arrivata a perdere ieri un quinto del proprio valore, il 20%, scivolando sotto quota 31.000 dopo aver sfiorato i 42.000 dollari. Da considerare però che in un solo anno, il 2020, il Bitcoin ha registrato un rialzo di oltre il 37%.

 

Un crollo simile si era registrato a marzo 2020, a seguito del panico sui mercati generato dalla pandemia Covid, a conferma dell’alta volatilità che caratterizza un investimento in criptovalute.

 

Secondo alcuni la bolla speculativa sul Bitcoin è scoppiata mentre altri, come JP Morgan, vedono nuovi rialzi nel futuro della moneta digitale, fino a 146.000 dollari.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA