USA e alleati

Mike Pompeo annulla visita alla NATO di Bruxelles e in Lussemburgo

Le ragioni della cancellazione last-minute dell’ultimo viaggio nel cuore delle istituzioni Ue e per appuntamento alla NATO nel ruolo di Segretario di Stato.

13 gennaio 2021 09:20
Mike Pompeo annulla visita alla NATO di Bruxelles e in Lussemburgo

A sette giorni dalla fine del mandato come Segretario di Stato dell’Amministrazione Trump, Mike Pompeo ha cancellato – last minute – l’ultima visita ufficiale presso il quartier generale della NATO a Bruxelles, le istituzioni dell’Unione europea e a Lussemburgo.

Era già in agenda per il 13-14 gennaio l’incontro con gli “alleati” per discutere una serie di questioni di politica globale, tra cui la risposta congiunta alla pandemia, la cooperazione transatlantica e l’importanza del ruolo della NATO.

 

Perché Pompeo non andrà a Bruxelles

Lo ha reso noto la portavoce del Dipartimento di Stato americano, Morgan Ortagus, sostenendo che, inizialmente, la decisione del viaggio oltremare è stata presa per collaborare ad una transizione pacifica e ordinata. Questa volta non è l’allerta coronavirus a scoraggiare gli spostamenti. In un comunicato, si apprende che il rischio di disordini con l’avvinarsi della data in cui il neo-Presidente Joe Biden entrerà in carica (20 gennaio) hanno motivato l’annullamento degli impegni presi in Europa. Eppure, le informazioni diffuse dalla Reuters sembrano essere diverse, presentando la versione secondo cui i funzionari dell’Ue abbiano espresso il loro rifiuto ad incontrare Pompeo. Ma è un portavoce di Palazzo Berlaymont a smentire, negando la presunta richiesta di un appuntamento con i decision-maker.

L’agenzia di stampa britannica, infatti, riferisce che sarebbe dovuto partire martedì per raggiungere il Ministro degli Esteri del Lussemburgo e una serie di alti funzionari a Bruxelles. È curioso come anche l’Ambasciatrice statunitense alle Nazioni Unite, Kelly Craft, abbia rimosso dal calendario un impegno diplomatico già preso in precedenza a Taiwan.

 

Cancellato incontro con Stoltenberg alla NATO

Pompeo avrebbe dovuto incontrare, inoltre, il Segretario generale della NATO Jens Stoltenberg e il vice-Primo Ministro responsabile per gli Affari esteri in Belgio, Sophie Wilmes. Durante la sua presidenza, Donald Trump ha avuto relazioni meno stabili con i membri della NATO rispetto al passato. Aveva infatti rimproverato gli “alleati europei” (come ad esempio nel caso delle basi USA in Germania) di non essere collaborativi nel loro sostegno all’alleanza militare dei Paesi occidentali.

 

Scacco a Washington

Pompeo era stato riluttante a riconoscere inequivocabilmente il successo elettorale di Biden. La visita segue l’assalto al Campidoglio americano del 6 gennaio in cui migliaia di sostenitori di Trump hanno fatto irruzione nell’edificio, mentre i membri del Congresso erano nel mezzo delle operazioni di certificazione della vittoria elettorale del Presidente democratico eletto.

Il Dipartimento di Stato non ha rilasciato commenti sui motivi per cui i rappresentanti dell’Ue abbiano preferito negargli l’occasione di un dialogo vis-a-vis. Uno scacco a Washington deciso a pochi giorni del caos creato dai rivoltosi e sostenitori del Presidente uscente Donald Trump alle prese con la minaccia dell’impeachment. Un attacco che ha sbalordito e sconcertato anche i leader europei, vista la gravità degli atti che lo faranno passare alla storia.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA