Vaccini - Il punto

Covid: nuova variante a Napoli. Ipotesi blocco nazionale nei week end

Si valuta un lockdown nazionale solo nei fine settimana. Intanto allarme varianti: dall’UE pressing per autorizzazioni più veloci contro le mutazioni

Covid: nuova variante a Napoli. Ipotesi blocco nazionale nei week end

Preoccupa la nuova, rara variante del virus scoperta a Napoli, mentre si attendono le rilevazioni dei contagi per venerdì 19 che potrebbero far passare in arancione ben 6 Regioni. Non è escluso il rischio zona rossa per alcuni territori.

Si valuta anche l’ipotesi di un lockdown nazionale, ma limitato ai soli week end.  

 

Napoli, la rara variante che allarma

La scoperta è stata fatta all’Istituto Pascale in collaborazione con l’Università Federico II del capoluogo campano. La variante isolata a Napoli non era mai stata individuata prima in Italia e l’annuncio è stato confermato dal ministero della Salute, proprio mentre negli Usa sembra siano presenti ben 7 mutazioni nuove. Della “variante napoletana”, come spiegato dalla Regione Campania, al momento non si conoscono il potere di infezione, né altre particolarità. Si chiama B.1.525, e finora ne sono stati individuati soltanto 32 casi in Gran Bretagna, e pochi casi anche in Nigeria, Danimarca e Stati Uniti. Si ipotizza che possa averlo portato Osimhen, il centravanti del Napoli.

 

Regioni a rischio arancione e rosso

Sono sei le Regioni che rischiano di “retrocedere” in zona arancione da venerdì 19 febbraio, dopo la pubblicazione del report dell’Istituto Superiore di sanità e del ministero della Salute. Secondo le indiscrezioni pubblicate dal Corriere della Sera si tratterebbe di Lombardia (dove da oggi sono in vigore 4 mini zone rosse), Lazio, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Marche e Piemonte.

Non è neppure escluso che qualche territorio diventi rosso, come l’Umbria, dove sono presenti focolai di variante inglese che preoccupano e hanno costretto allo stop alla circolazione.

Intanto il 5 marzo scade il Dpcm attualmente in vigore, che riguarda anche la possibilità di spostamento (attualmente vietato) tra Regioni. Secondo quanto trapelato il governo Draghi potrebbe decidere per un lockdown nazionale limitato ai soli fine settimana.

 

In arrivo il vaccino Johnson & Johnson

Mentre la Commissione UE annuncia la volontà di snellire le procedure burocratiche per l’approvazione dei vaccini, soprattutto in caso di modifiche per renderli più efficaci contro le varianti, si attende forse già per fine mese il via libera dell’EMA, l’Agenzia europea del farmaco, al vaccino Johnson & Johnson. La stessa Agenzia ha comunicato di aver appena ricevuto la richiesta formale alla commercializzazione. Avrebbe un’efficacia all’85% e il vantaggio di richiedere una sola dose, senza richiamo.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA