Champions League Live

Champions, Porto-Juventus: dove vederla e formazioni 17 febbraio 2021

Dove si può vedere, a che ora e con che formazione scenderanno in campo i bianconeri? Ecco tutti i punti cardine per la sfida Champions dei ragazzi di Pirlo

Champions, Porto-Juventus: dove vederla e formazioni 17 febbraio 2021

Da ieri sera, con lo strabiliante anticipo tra Psg e Barcellona, è ripartita la Champions League. La competizione più attesa di tutte per le grandi sfide, lo spettacolo e i giocatori spaziali. Stasera tocca alla Juventus che, insieme ad Atalanta e Lazio, cercherà di portare in alto la bandiera italiana.

 

Nelle ultime due stagioni i bianconeri non sono riusciti ad andare oltre i quarti di finale, vedendosi sfumare ogni chance nonostante l’arrivo di Cristiano Ronaldo. Ad attenderli vi è il Porto, una squadra sicuramente alla portata (più di quelle capitata alle altre italiane), ma che non va sottovalutata, per esperienza, carisma e comunque giocatori di grande potenziale. Come arriva la Juve di Pirlo a questa sfida?

 

Porto-Juventus: dove vederla in televisione 

  • Sky Sport 1 (canale 201)

  • Sky Calcio  (canale 252)

 

Porto-Juventus: le probabili formazioni

- Porto (4-4-2)  Marchesin; Manafa, Mbemba, Pepe, Zaidu; Corona, Uribe, Sergio Oliveira, Otavio; Marega, Taremi. Allenatore: Conceiçao

 

- Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro; Chiesa, Rabiot, Bentancur, McKennie; Morata, Cristiano Ronaldo. Allenatore: Pirlo.


Come arriva la Juventus?

Stasera i bianconeri ripartono alla caccia del grande obiettivo: alzare la Coppa dei Campioni. Una sorta di ossessione che va avanti da tantissimi anni e che è stata vicina più di una volta.  Dopo la sconfitta contro il Napoli di sabato Pirlo ha richiamo alla calma, ricordando la crescita del gruppo e la solidità nell’affrontare le sfide dal calibro pesante.Si schiereranno in campo i migliori, con la conferma dell’immortale Chiellini in difesa nella difesa a quattro. In mezzo Mckennie è diventato un punto di riferimento, al contrario di Arthur ( stasera assente)che nonostante le qualità evidenti non riesce ancora a divenire un protagonista, anche a causa dei numerosi infortuni.

 

Oltre al titolatissimo Bentacour vi è ancora Rabiot. Il francese ha deluso in molte gare, ma l’allenatore lo vede ancora come un elemento fondamentale, soprattutto per quanto riguarda gli inserimenti in area e le ripartenze coast to coast. Davanti torna il duo titolare, con Ronaldo che non giocherà da esterno, ma bensì da seconda punta dietro al puntero Morata. I due insieme hanno portato in cassa diversi risultati positivi e nonostante le rotazioni del mister, rimangono loro la certezza offensiva. Oltre ad Arthur vi sono tre assenze pesanti: i primis Bonucci, che però è stato sino ad oggi sostituto egregiamente. Si attende ancora l’infinito ritorno di Dybala, totalmente assente in questa stagione e soprattutto di Cuadrado, miglior giocatore nelle ultime uscite bianconere, perno fondamentale che verrà rimpiazzato da Alex Sandro.

 

La Juventus sfida il Porto al Do Dragao non solo per ipotecare il passaggio del turno, ma anche per vincere contro i fantasmi del passato, visto che il trofeo non viene portato in Piemonte dal 1996. Sarà il sesto scontro ufficiale tra le due squadre in Europa. Nei cinque precedenti, il Porto non ha mai vinto contro la Juventus: quattro vittorie dei bianconeri e un pareggio. L'unico scontro tra le due squadre in una fase a eliminazione diretta risale alla stagione 2016/17: anche in quel caso agli ottavi di finale di Champions League e sia nella gara di andata (0-2) che in quella di ritorno (1-0)  i portoghesi rimasero in dieci uomini nel primo tempo. I bianconeri, inoltre, sono l'unica squadra insieme allo Zenit San Pietroburgo ad aver affrontato in trasferta il Porto almeno due volte in competizioni europee senza mai subire gol.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA