I nuovi importi RdC

Reddito di cittadinanza nuovi importi 2021: cambia l’ISEE non Draghi

Reddito di cittadinanza 2021 nuovi importi carta RdC per l’eventuale variazione redditi nell’ISEE 2021 e non per una decisione del nuovo governo Draghi

Reddito di cittadinanza nuovi importi 2021: cambia l’ISEE non Draghi

Nuovi importi reddito di cittadinanza 2021, facciamo subito chiarezza dicendo che il governo Draghi non è assolutamente intervenuto a modificare gli importi spettanti da febbraio col reddito di cittadinanza 2021. La modifica degli importi (maggiore o minore, a seconda dei casi) per molte famiglie beneficiare del sussidio a partire dalla ricarica di febbraio sarà dovuta semplicemente, a causa dei nuovi redditi familiari dichiarati nel nuovo ISEE 2021. Il nuovo importo 2021 RdC sarà infatti aggiornato dall’Inps a partire dal secondo mese dell’anno, e cioè da febbraio.

 

Reddito di cittadinanza 2021 nuovi importi 2021 da febbraio

Come previsto dalla legge, il reddito di cittadinanza è concesso per un periodo massimo di 18 mensilità, trascorse le quali può essere rinnovato, tramite presentazione di una nuova domanda RdC e previa sospensione di un mese ai pagamenti. E qualora permangano le condizioni di accesso, il beneficio sarà accreditato per ulteriori 18 mesi.

Come previsto sempre dalla legge, alla scadenza dell’Isee annuale va presentata una nuova DSU, in questo caso 2021, entro la scadenza del 31 gennaio. Pertanto, chi non ha provveduto alla sua consegna all’Inps, ci sarà la sospensione dei pagamenti fintanto non sarà consegnata la documentazione obbligatoria. E nel caso in cui i valori del nuovo Isee 2021 fossero cambiati, l’Istituto provvederà ad un ricalcolo dell’importo, versando una cifra minore o maggiore a seconda della variazione del reddito familiare. Tale variazione di importo nel 2021 partirà proprio dal pagamento di febbraio che come da calendario RdC dovrebbe avvenire a partire dal 27 febbraio. La cifra erogata a febbraio corrisponderà quindi a quella che verrà riconosciuta nei mesi successivi, per tutto il 2021, qualora dovessero permanere le stesse condizioni.

 

Tabella importi Reddito di cittadinanza 2021:

Reddito di cittadinanza quanto spetta di importo nel 2021?

Per chi è disoccupato, inoccupato o chi ha un reddito sotto le 780 euro, riceverà la somma necessaria sulla Carta RdC 2021 affinché raggiunga quest'ultima cifra.

Ecco nel dettaglio la Tabella importi reddito di cittadinanza 2021:

1 persona adulta: 500 euro + 280 contributo affitto = 780 euro;

2 persone adulte: 700 euro + 280 euro afftto = 980 euro;

2 persone: 1 adulto + figlio minore: 600 euro + 280 euro affitto = 880 euro;

3 persone adulte: 900 euro + 280 = 1180 euro;

3 persone: 1 adulto + 2 minori: 700 + 280 uro = 980 euro:

3 persone: 2 adulti + 1 minore: 800 + 280 = 1080 euro;

3 persone: 3 adulti + 2 figli minori: 900 euro + 280 euro = 980 euro.

4 persone: 1 adulto e 3 minori: 800 euro + 280 euro = 1080 euro;

4 persone 2 adulti + 2 minori: 900 euro + 280 euro = 1180 euro;

4 persone: 3 adulti + 1 minore: 1000 euro + 280 euro = 1280 euro;

4 persone adulte: 1050 euro + 280 euro = 1330 euro.

5 persone 2 adulti + 3 figli minori: 1000 euro + 280 euro = 1280 euro;

5 persone: 3 adulti e 2 figli mnori: 1050 euro + 280 euro = 1330 euro.

 

L'importo Reddito di cittadinanza è costituito da in pratica da una integrazione al reddito + 280 euro di contributo affitto o di 150 euro in caso di mutuo.

 

Reddito di cittadinanza simulatore Inps: 

Prima di richiedere il beneficio, è utile andare sul sito ufficiale Inps e utilizzare il simulatore RdC e PdC che serve a verificare il possesso dei requisiti. Per sapere come funziona il simulatore reddito di cittadinanza Inps, leggi il nostro articolo di approfondimento.

La verifica è possibile farla attraverso i dati della DSU già presentata e convalidata dall'INPS ed in questo caso serve il Pin INPS, SPID o CNS, oppure tramite ISEE con dati autodichiarati, ed in questo caso non serve il pin.

 

Pagamento Reddito di cittadinanza febbraio 2021: quando arriva?

Il pagamento Reddito di cittadinanza dal 27 febbraio 2021 è per tutti i beneficiari del reddito di invece il pagamento avverrà come di consueto alla fine del mese.

 

- Se la domanda RdC è stata presentata prima di febbraio 2021: il pagamento della ricarica RdC di febbraio arriva a partire dal 27 febbraio 2021 che cadendo di sabato, potrebbe slittare anche al 1° marzo.

 

- Se la domanda RdC è stata presentata entro il 28 febbraio 2021: le disposizioni di pagamento vengono inviate a partire dal 15 marzo 2021 a Poste Italiane che ne cura poi la distribuzione della card con già accreditata la somma spettante di RdC.

 

- Nuova domanda presentata entro il 28 febbraio: l'elaborazione e le relative disposizioni di pagamento vengono inviate a partire dal 15 marzo 2021 a Poste che ne curerà poi la distribuzione delle card con già accreditata la somma spettante di RdC.

 

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA