Le nuove proroghe

Milleproroghe 2021: bonus vacanze, cig Covid e sfratti. Le novità

All’esame della Camera il decreto Milleproroghe dopo i nuovi emendamenti contenuti nel testo approvato dalle commissioni Affari costituzionali e bilancio

Novità importanti in arrivo con il decreto Milleproroghe, atteso oggi alla Camera e successivamente al Senato. Le commissioni Affari costituzionali e bilancio di Montecitorio hanno votato il mandato ai relatori Giuseppe Brescia e Fabio Melilli di riferire favorevolmente in Aula dopo l'inserimento nel testo di nuovi emendamenti.

 

Molte le novità, dal prolungamento dei termini per presentare le domande per la cassa integrazione Covid al rafforzamento della struttura del Ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef), ma anche sei mesi in più per utilizzare il bonus vacanze e un nuovo rinvio per la fine del mercato tutelato dell’energia.

 

Vediamo insieme le novità contenute nel decreto Milleproroghe.

 

Decreto Milleproroghe all’esame della Camera, poi passerà al Senato

Alla Camera il decreto Milleproroghe, dopo che le commissioni Affari costituzionali e Bilancio hanno votato nuovi emendamenti nel testo conferendo il mandato ai relatori Giuseppe Brescia e Fabio Melilli di riferire favorevolmente in Aula.

 

Il decreto sbarcherà oggi a Montecitorio per la prima lettura per poi passare al Senato.

 

Molte le novità contenute dal Milleproroghe rispetto alla sua forma originaria, come lo slittamento al 31 marzo 2021 dei termini di decadenza per l'invio delle domande di integrazione salariale collegati all'emergenza Covid e i termini per la trasmissione dei dati necessari per il pagamento o per il saldo degli stessi comunque scaduti entro il 31 dicembre 2020. Dunque ci saranno tre mesi in più di tempo per presentare le domande per la cassa integrazione Covid.

 

Previsto un rafforzamento della struttura del Mef in vista del Recovery plan, con le assunzioni dedicate che passano da 20 a 30, con criteri più stringenti per il concorso.

 

Le novità del decreto Milleproroghe: dal bonus vacanze, agli sfratti, alle trivelle

Il decreto Milleproroghe prevede anche sei mesi in più di tempo per utilizzare il bonus vacanze, fino al 30 giugno 2021, e concede più tempo agli studenti universitari per laurearsi in corso, con l’ultima sessione dell’anno accademico 2019/2020 spostato al 15 giugno 2021.

 

Nuovo rinvio per il passaggio al mercato libero dell’energia, con la conferma del mercato tutelato ancora per un anno, fino al 31 dicembre 2022.

 

Prevista anche una mini-proroga del blocco delle nuove concessioni per le trivelle che sposta al 30 settembre il termine per l'approvazione del nuovo Piano per la transizione energetica sostenibile delle aree idonee (Pitesai) cui si lega la sospensione dei procedimenti autorizzativi.  

 

Novità anche per le scorie nucleari, con i sindaci che avranno a disposizione più tempo per fare le loro osservazioni sulla mappa delle aree utilizzabili per il deposito.

 

Infine, il decreto Milleproroghe prevede l’ampliamento della platea dei precari della pubblica amministrazione coinvolti dalle procedure di stabilizzazione mentre conferma il blocco degli sfratti fino alla fine di giugno 2021.

 

Rinviati di due anni i tagli all’editoria mentre è stato rimandato di tre anni il divieto di impiego di animali in sperimentazioni cliniche.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA