Due mesi in più di ossigeno

Reddito di emergenza 2021, quando arriva proroga decreto Ristori 5

Il decreto Ristori 5 di prossima attuazione dovrebbe contenere due nuove mensilità del Reddito di emergenza per gennaio e febbraio 2021 e proroga Naspi

Reddito di emergenza 2021, quando arriva proroga decreto Ristori 5

Il governo Draghi dovrebbe confermare le misure contenute nel decreto Ristori 5, offrendo due nuove tranche di aiuti per gli italiani che si trovano in difficoltà economica.

 

Prevista la proroga dell’indennità di disoccupazione Naspi e del Reddito di emergenza (Rem) per i mesi di gennaio e febbraio 2021.

 

Decreto Ristori 5 in arrivo, le misure: dagli indennizzi al Reddito di emergenza

L’approvazione del decreto Ristori 5 dovrebbe avvenire entro la fine del mese di febbraio 2021. Il governo Draghi ha dovuto prima occuparsi del decreto legge sugli spostamenti in scadenza il 25 febbraio 2021 per passare poi alle misure anti-Covid per le attività commerciali, che dovrebbero essere approvate nel fine settimana per entrare in vigore dal 6 marzo 2021.

 

Il decreto Ristori 5 era ad un passo dall’approvazione ma poi la crisi di governo lo ha messo da parte, prolungando l’agonia degli italiani in attesa di aiuti e indennizzi per le chiusure di inizio anno.

 

Per il provvedimento era stato già approvato uno scostamento di bilancio da parte del Parlamento da 32 miliardi di euro, con 10 miliardi riservati ai contributi a fondo perduto generalizzati, senza il limite dei codici Ateco.

In aggiunta il decreto Ristori 5, passato nelle mani del governo Draghi, dovrebbe contenere un bonus 1000 euro per Partite Iva, stagionali, autonomi e intermittenti, una proroga della cassa integrazione Covid e del blocco dei licenziamenti e una pace fiscale 2021, con rottamazione quater delle cartelle esattoriali e un nuovo saldo e stralcio.

 

In arrivo anche aiuti per i più deboli, con due ulteriori mensilità per l’indennità di disoccupazione Naspi e DisColl e per il Reddito di emergenza (Rem).

 

Reddito di emergenza 2021: due mensilità in più con il decreto Ristori 5

Di prorogare di due mensilità il Reddito di emergenza e la Naspi se ne parlava già a gennaio, quando improvvisamente è scoppiata la crisi di governo che ha messo in stand-by gli aiuti Covid.

 

Il governo Draghi dovrebbe confermare le misure contenute nel decreto Ristori 5, offrendo due nuove tranche di aiuti per gli italiani svantaggiati. Dopo i contributi Rem di novembre e dicembre, infatti, potrebbero arrivare assegni da 400-800 euro anche per gennaio e febbraio 2021.

 

Ricordiamo che il Reddito di emergenza spetta a:

  • chi è residente in Italia;

  • ha un indicatore di reddito ISEE sotto i 15 mila euro;

  • ha un valore patrimoniale mobiliare familiare riferito al 2019 inferiore a 10 mila euro, aumentato di 5 mila euro per ogni componente e fino a un massimo di 20 mila euro (in caso di presenza di disabili o persone non autosufficienti nel nucleo familiare il massimale viene incrementato di 5 mila euro);

  • un reddito familiare inferiore a una soglia pari all’ammontare del reddito stesso.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA