Il ritorno di Trump

Trump torna con un comizio e attacca Biden: “Con lui America last”

L’ex presidente Usa parla a un comizio dei conservatori in Florida. Non è esclusa una candidatura nel 2024 in ticket con il repubblicano Ron DeSantis

Trump torna con un comizio e attacca Biden: “Con lui America last”

"Non faremo nuovi partiti. Abbiamo il partito repubblicano. Sarà unito e più forte che mai. E' fake news". Lo ha scandito più volte, Donald Trump, nel suo comizio in occasione del Conservative Political Action Conference (CPAC) 2021, il raduno dei conservatori, a Orlando, nella “sua” Florida.

A 40 giorni dal suo addio alla Casa Bianca, il tycoon ha anche lanciato un duro attacco al suo successore: con l'attuale presidente "in un mese siamo passati da America First a America Last" ha detto Trump, lasciando intendere che la strategia della nuova Amministrazione penalizza gli Usa.

Acclamato dal pubblico, Trump ha anche puntato il dito sui repubblicani “traditori” e pensa già alle primarie del 2022.

 

Trump: “Vi sono mancato?”

“Vi sono mancato?”. Ha esordito così Donald Trump a Orlando, in Florida, intervenendo alla convenzione dei conservatori, da dove si è rivolto anche ai repubblicani rei di averlo “tradito” in occasione dell’impeachment. Ma soprattutto ha lasciato intendere di non essere disposto a ritirarsi e di pensare già alle primarie del 2022. L’idea che si fa largo è quella di un ticket con l'italo americano Ron DeSantis, come nuova star dei repubblicani, il governatore della Florida che durante la fase più critica della pandemia non ha chiuso con il lockdown duro le attività economiche.

 

Nessun nuovo partito

Trump ha anche sgombrato il campo dall’ipotesi di fondare un nuovo partito: "Il partito repubblicano sarà più forte che mai", continueremo a lottare "contro ogni assalto del socialismo", ha aggiunto l'ex presidente Usa al raduno, chiarendo: "Non faremo nuovi partiti. Abbiamo il partito repubblicano. Sarà unito e più forte che mai. E' fake news". Poi l’attacco a Joe Biden, che per Trump "ha avuto il peggior primo mese di ogni presidente della storia". Il tycoon ha detto che Biden è "contro le famiglie, contro i confini, contro l'energia, contro le donne e contro la scienza".

 

Da America First ad America Last

Nonostante l’insediamento di Biden alla Casa Bianca, Trump continua a non accettarne la vittoria e parla ancora di “elezioni truccate"; "ho vinto io" ha aggiunto, spiegando: “Bisogna riscrivere le leggi elettorali e proteggere il voto perché i dem hanno usato la scusa del Covid per cambiare le regole in corsa" e "la Corte Suprema" è stata codarda. Poi il tycoon ha attacco le prime mosse del neopresidente Usa, in particolare Green New Deal definito "ridicolo". Ha prospettato anche un futuro a tinte fosche: i prezzi della benzina "saliranno alle stelle", "America First diventa America Last", l'apertura delle frontiere favorirà il terrorismo, il futuro dei giovani "è stato venduto al sindacato degli insegnanti". Infine, Trump ha toccato temi cari ai repubblicani come l’amore per la bandiera e la patria e la difesa del Secondo emendamento, il diritto a portare armi.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA