Weekend blindati

Nuovo Dpcm in arrivo, oggi Draghi decide stretta lockdown nei weekend

La risalita della curva epidemiologica richiede nuove misure restrittive. Oggi la decisione di Draghi sul lockdown nazionale nei weekend e su nuovi divieti

Nuovo Dpcm in arrivo, oggi Draghi decide stretta lockdown nei weekend

In arrivo misure anti-Covid ancora più restrittive a partire dal prossimo fine settimana, alla luce dei numeri in crescita dei contagi e dei decessi.

 

Escluso un lockdown nazionale si pensa ad una zona rossa nazionale nei weekend come a Natale e a nuovi divieti anche per le regioni in fascia gialla. Previsti lockdown locali nelle aree a rischio alto, con 250 casi settimanali oltre 100 mila abitanti.

 

Nuovo Dpcm: zona rossa in tutta Italia nei weekend

Cambia in poche ore la situazione epidemiologica in Italia, con la curva dei Covid in preoccupante risalita e le varianti che danno il via ad una terza ondata di contagi.

 

Le misure anti-Covid varate poco più di una settimana fa con il Dpcm del 2 marzo 2021 sono state giudicate insufficienti per affrontare l’attuale situazione pandemica, con il Comitato tecnico scientifico costretto a chiedere al governo una ulteriore stretta per evitare di ripiombare nell’incubo di un anno fa.

 

Escluso un nuovo lockdown nazionale si discute su nuovi “interventi chirurgici”, spiega Pierpaolo Sileri, sottosegretario al ministero della Salute.

 

In particolare si valuta un lockdown nazionale nei weekend, con le regole delle zone rosse sul modello delle vacanze natalizie, e il passaggio in automatico in zona rossa per le aree con i casi più gravi, ossia quando i contagi settimanali superano le 250 unità su 100 mila abitanti.

 

Il governo Draghi sembra intenzionato a recepire le indicazioni fornite dal Comitato tecnico scientifico per arrivare entro oggi ad una decisione.

 

Escluso un lockdown nazionale: nuove restrizioni in zona gialla e arancione

No, dunque, ad un lockdown nazionale, quanto piuttosto ad un sistema a zone che ci si avvicina molto, con la possibilità di un rafforzamento delle restrizioni anche in zona gialla ed arancione. A fronte del peggioramento della curva epidemiologica e ad una rapida diffusione delle varianti a maggiore trasmissibilità, l’obiettivo principale è quello di limitare gli spostamenti ed i contatti tra le persone.

 

Si ragiona sulla chiusura dei centri commerciali e sulla capienza del trasporto pubblico locale.

Prevista la chiusura di bar e ristoranti nei fine settimana anche in fascia gialla, consentito solo l’asporto per i bar fino alle 18 e la consegna a domicilio.

 

Il nuovo Dpcm con le restrizioni dovrebbe entrare in vigore già a partire dal prossimo fine settimana, 13 e 14 marzo 2021. Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ed i suoi ministri sono consapevoli che non si può aspettare ancora e che bisogna fare tutto il possibile per evitare un altro disastroso (a livello economico) lockdown nazionale.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA