Viaggiare lavorando

Borgo Office: smart working (con soggiorno gratis) nei borghi d’Italia

Lavorare in smart working in caratteristici borghi o piccoli centri, ospiti di aziende agricole: questa l’opportunità offerta dalla piattaforma Borgo Office

In tempi di pandemia il lavoro agile è diventato uno stile di vita.

Ma a trovare l’equilibrio perfetto tra lavoro e tempo libero ecco Borgo Office, la piattaforma appena lanciata che offre speciali pacchetti ai “nomadi digitali”.

Si chiamano “Smart Working & free supporting”. Ovvero: come soggiornare gratuitamente in un’azienda agricola, avendo a disposizione ciò che serve per lavorare, sostenendo economicamente la struttura ospitante con l'acquisto di esperienze sul posto oppure prodotti a km 0.

 

Smart working sì, ma circondati dalla natura

Borgo Office è il progetto, lanciato da Federico Pisanty, che unisce il desiderio di lavorare da remoto, in un contesto totalmente diverso da quello cittadino, con l’opportunità per le piccole aziende di essere supportate dagli ospiti, creando un "passaparola" sulle loro attività.

Un’iniziativa che mira inoltre a dare nuova linfa ai piccoli borghi, grazie al “turismo da smart working”.

Il tutto, ovviamente, nel rispetto dei protocolli anti-Covid.

 

Borgo Office: come funziona

Le aziende agricole selezionate da Borgo Office si trovano in diverse parti d’Italia, da nord a sud.

Per poter approfittare di questa possibilità, basta andare sul sito di Borgo Office (borgo-office.it), selezionare la località e l'azienda agricola sulla mappa. Per ognuna di loro sono indicate le “facilities”offerte- come, ad esempio, Wi-Fi, workdesk panoramico oppure la stampante- e le esperienze disponibili. Dopo la prenotazione si  può iniziare il periodo di “smart working & farm supporting”.
L’acquisto del pacchetto "di sostegno", disponibile in diversi tagli, non è obbligatorio. Ma, come sottolineano da Borgo Office, è un gesto di gentilezza nei confronti dell’azienda agricola, che permette agli “smart workers” di vivere un’esperienza indubbiamente diversa e suggestiva.

 

Smart working nei borghi d’Italia

Al momento sono una ventina le destinazioni tra cui scegliere. Ci sono, ad esempio, Canelli, cittadina famosa per lo spumante, situata tra i vigneti delle Langhe piemontesi patrimonio Unesco. Castiglione D’Orcia, borgo immerso nella rinomata Val D’Orcia in Toscana. Ma anche Gubbio, centro medievale dell’Umbria e Montalto Uffugo, nella zona che viene chiamata “la California del Sud” in Calabria.
Per quanto riguarda le esperienze, si va dalle degustazioni ai bike tour, passando per lezioni di yoga, laboratori, trekking e visite guidate.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA