Finalmente i Sostegni

Fondo perduto 2021: 5 percentuali rimborso, Sogei per pagamento veloce

Come cambiano i contributi a fondo perduto 2021 del decreto Sostegni: ampliata la platea dei beneficiari, aumentate a 5 le percentuali di indennizzo

Fondo perduto 2021: 5 percentuali rimborso, Sogei per pagamento veloce

Imprenditori con i nervi tesi in attesa del via libera del Consiglio dei Ministri al decreto Sostegni. Il provvedimento da 32 miliardi di euro, infatti, dovrebbe varare i nuovi contributi a fondo perduto generalizzi che dovevano arrivare a gennaio 2021, slittati a metà marzo a causa della crisi di governo che ha portato Draghi alla guida nel nuovo esecutivo.

 

I Ristori di Conte cambiano nome in Sostegni, dunque, con qualche modifica rilevante anche nell’erogazione dei rimborsi, nelle fasce (ben 5), ma soprattutto nella platea dei beneficiari ampliata a tutte le Partite Iva con fatturato fino a 10 miliardi di euro.

 

Arrivano i nuovi contributi a fondo perduto del 2021 con il decreto Sostegni: 12 mld

Per i nuovi Sostegni 2021 il governo Draghi ha stanziato 12 miliardi di euro, per circa 3 milioni di attività, cifra imponente se paragonata ai 10 miliardi elargiti in totale alle aziende nel 2020 come indennizzo per i cali di fatturato registrati a causa del Covid.

 

In particolare, il decreto Sostegni la cui approvazione è attesa per domani venerdì 19 marzo 2021 con successiva conferenza stampa di Draghi, riconoscerà un contributo a fondo perduto a favore di tutti i soggetti che svolgono attività d’impresa, arte o professione titolari di partita IVA residenti o stabiliti nel territorio dello Stato, con fatturato fino a 10 miliardi di euro l’anno nel 2019.

 

Esclusi dagli indennizzi i soggetti la cui attività risulti cessata alla data di entrata in vigore del decreto-legge, i soggetti che hanno attivato la partita IVA dopo l’entrata in vigore Dl, gli enti pubblici.

 

Decreto Sostegni: cinque le fasce di reddito per i rimborsi del Fondo perduto 2021

Quando spetta il fondo perduto 2021? Il contributo dello Stato per le perdite Covid spetta a condizione che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi dei mesi di gennaio e febbraio 2021 sia inferiore ai due terzi dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi dei mesi di gennaio e febbraio 2019 (30%), si legge nella bozza del decreto Sostegni.

 

Come si calcolano e a quanto ammontano i contributi a fondo perduto 2021? Le fasce di indennizzo per il 2021 saranno ben 5 e non 3 come inizialmente previsto:

  • 60% per i soggetti con ricavi o compensi non superiori a 100 mila euro nel periodo d’imposta 2019

  • 50% per i soggetti con ricavi o compensi compresi tra 100 e 400 mila euro;

  • 40% per i soggetti con ricavi o compensi tra 400 mila euro e fino a 1 milione di euro;

  • 30% per i soggetti con ricavi o compensi tra 1 e 5 milioni di euro;

  • 20% per i soggetti con ricavi o compensi tra 5 e 10 milioni di euro.

 

Il contributo partirà da un minimo di 1000 euro per le persone fisiche fino a un massimo di 150 milioni di euro.

 

Si potrà liberamente scegliere tra assegno o credito d’imposta, con i bonifici in arrivo a stretto giro grazie alla piattaforma telematica sviluppata ad hoc da Sogei e gestita dall’Agenzia delle Entrate, per mezzo di un’autocertificazione del possesso dei requisiti.

 

I primissimi contributi a fondo perduto, in media pari a 4200 euro ad impresa, potrebbero arrivare subito dopo Pasqua e comunque non oltre il 30 aprile 2021.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA