Sostegno Day

Decreto Sostegni: oggi l’approvazione del testo da 32 miliardi in CdM

Ultimo miglio per il decreto Sostegni da 32 miliardi euro, la cui approvazione da parte del Consiglio dei ministri è attesa per oggi venerdì 19 marzo 2021

Decreto Sostegni: oggi l’approvazione del testo da 32 miliardi in CdM

Oggi l’Italia riparte, non solo con le vaccinazioni AstraZeneca dopo l’ok dell’Ema ma anche con i Ristori.

 

Attesa per oggi l’approvazione da parte del Consiglio dei Ministri del decreto Sostegni, ex decreto Ristori 5, con all’attivo 32 miliardi di euro da distribuire ad imprese, lavoratori e famiglie colpite economicamente dalla pandemia Covid.

 

Subito dopo il via libera del Cdm al testo composto da circa 50 articoli, il premier Mario Draghi terrà una conferenza stampa per illustrare le misure e per infondere fiducia sulla campagna di vaccinazione.

 

Ultimo miglio per il decreto Sostegni: oggi venerdì 19 marzo 2021 l’approvazione

Finalmente oggi, venerdì 19 marzo 2021, il Consiglio dei Ministri dovrebbe varare il tanto atteso decreto Sostegni, il cui percorso si è inevitabilmente allungato a causa della crisi di governo.

 

Il testo al vaglio del CdM sarà composto da 5 Titoli e 50 articoli, per un totale di 32 miliardi di euro da distribuire a imprese, lavoratori e famiglie in difficoltà economica a causa del Covid.

 

Quasi 12 miliardi di euro serviranno a coprire i nuovi contributi a fondo perduto del 2021 destinati a circa 3 milioni di attività, comprendendo anche i professionisti con Partita Iva.

Secondo le ultime indiscrezioni i rimborsi spetteranno a tutte le Partite Iva con fatturato fino a 10 miliardi di euro che abbiano subito una perdita annuale di almeno il 30%, con cinque fasce di indennizzo:

  • 60% per le imprese fino a 100mila euro;

  • 50% tra 100mila e 400mila euro;

  • 40% tra 400mila e un milione;

  • 30% tra uno e 5 milioni;

  • 20% tra 5 e 10 milioni.

 

I contributi a fondo perduto saranno andranno da un minimo di 1000 euro per le persone fisiche ad un massimo di 150mila euro.

 

Per gli stagionali e collaboratori sportivi, invece, previsto un rimborso un tantum di 2400 euro per i primi tre mesi dell’anno.

 

I primi bonifici relativi dovrebbero arrivare subito dopo Pasqua e comunque entro il 30 aprile.

 

Le misure del decreto Sostegni per imprese, lavoratori e famiglie: 32 miliardi

Oltre al capitolo indennizzi e al bonus stagionali e collaboratori sportivi il decreto Sostegni prevede anche altre misure per il lavoro, per un totale di 10 miliardi di euro che serviranno per rifinanziare la cassa integrazione Covid e il blocco licenziamenti fino al 30 giugno per le imprese meno colpite dalla crisi e al 31 ottobre per quelle più penalizzate dalla pandemia in attesa della Riforma degli Ammortizzatori sociali del ministro Orlando.

 

In arrivo anche il rifinanziamento del Reddito di cittadinanza ed emergenza per tre mensilità e della Naspi e Dis-Coll per due.

 

Prevista anche una pace fiscale 2021, con proroga, rottamazione quater e nuovo saldo e stralcio e con un condono di 61 milioni di cartelle esattoriali fino a 5 mila euro dal 2000 al 2015.

 

Infine, 6 miliardi di euro andranno per la sanità, di cui 5 per il rafforzamento del piano vaccini, 3 miliardi a Regioni e Comuni.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA