Economia

DL Sostegni, condono da 666 mln ma meno della metà è esigibile

Sanatoria fiscale cartelle esattoriali 2021 sotto i 5000 euro nel decreto Sostegni, il tributarista Gianluca Timpone spiega perché è un intervento limitato

Decreto Sostegni 2021 il condono Draghi prevede la sanatoria per 666 milioni di euro ma meno della metà davvero esigibili 

Il tributarista Timpone "È lo stato inefficiente che condona se stesso".

 

Con l'approvazione del Decreto Sostegni, lo scorso venerdì 19 marzo, è passata anche una sanatoria fiscale per le cartelle esattoriali sotto i 5000 euro che non sono state pagate dai contribuenti dal 2000 al 2010, con il limite di avere un reddito al di sotto dei trentamila euro.

 

Condono cartelle da 666 mln ma meno della metà è esigibile:

"E' un intervento molto limitato - spiega ad ANSA Gianluca Timpone tributarista e docente all'Università Europea di Roma - stiamo parlando di 16 milioni di cartelle esattoriali che andranno stralciate per un importo di 666 milioni di euro, ma la maggior parte di questi contribuenti non avevano già nessuna intenzione o possibilità di pagare o perché debiti riferiti ad aziende fallite, o a deceduti, o perché nullatenenti".

 

Meno della metà di queste cartelle quindi era comunque esigibile "Ma soprattutto - aggiunge Timpone - se nel 2021 stiamo ancora riscuotendo cartelle del 2000-2010 c'è uno stato inefficiente che condona se stesso".

Servizio FERRARA.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Video vai alla sezione