Dove andare a Pasqua

Viaggi, dove si può andare a Pasqua 2021, rispettando le norme

Nonostante le zone rosse e nel rispetto del Dpcm, si può partire per le isole Canarie o di Malta. In Italia, quando si possono raggiungere le seconde case?

Anche la Pasqua 2021 sarà a suo modo “blindata”, tra la zona rossa nazionale e le ordinanze regionali che in molti casi limitano l’accesso ai non residenti proprietari di seconde case. Eppure un viaggio all’estero è ancora possibile. Alcune località, ad esempio, non richiedono il certificato vaccinale, ma un semplice tampone, per altre occorre la quarantena. Ma varcare i confini regionali per raggiungere un aeroporto è ancora possibile.

Ecco allora le mete e le modalità di viaggio.

 

Pasqua 2021 blindata, ma con alcune eccezioni

Pasqua 2021 e Pasquetta sarà in vigore la zona rossa nazionale, prevista dal decreto-legge 13 marzo 2021 quindi non si potrà uscire dalla propria Regione (ma neppure comune o provincia) se non comprovati motivi di necessità, lavoro o salute. Un’altra eccezione, però, è prevista per chi deve fare rientro al proprio domicilio, abitazione o residenza, anche in una Regione diversa da quella dove lavora e risiede abitualmente.  Niente spostamenti, dunque, per soli motivi di turismo o per raggiungere i propri genitori. Paradossalmente, però, sarà più “facile” partire per una meta estera.

 

Pasqua 2021, vacanze all’estero consentite

Il dl Draghi in vigore dal 15 marzo non ha modificato le norme del Dpcm di marzo, quindi fino al 6 aprile 2021 si può viaggiare, senza necessità di motivazione, ma con autocertificazione (fatta eccezione che per i movimenti sul territorio nazionale) nei Paesi dell’elenco C. Si tratta di Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (incluse isole Faer Oer e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Francia (inclusi Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte ed esclusi altri territori situati al di fuori del continente europeo), Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (esclusi territori situati al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo (incluse Azzorre e Madeira), Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (inclusi territori nel continente africano), Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco.

Naturalmente occorrerà rispettare le norme nazionali dei paesi di destinazione, che potrebbero prevedere un tampone negativo o quarantene, e che sono riportate dal sito ViaggiareSicuri. Nel Regno Unito, ad esempio, occorre una quarantena in hotel a proprie spese, in caso di positività. Al rientro in Italia è richiesto un tampone negativo (entro le 48 ore precedenti) o un isolamento fiduciario di 14 giorni, con obbligo di comunicazione del proprio soggiorno estero al Dipartimento di Prevenzione della Asl competente territorialmente, con autocertificazione.

 

Crociere e voli aerei attivi

Esistono anche alcune offerte turistiche messe a punto appositamente per Pasqua. Ad esempio, crociere di Msc con partenza da Genova e destinazione Malta. Oppure pacchetti di volo + hotel da Milano o Verona per le Canarie (Fuerteventura) proposti da Neos. Per arrivare agli imbarchi si potranno attraversare le regioni mostrando i biglietti e le prenotazioni.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA