Calendario Assegno di natalità Inps

Bonus bebè aprile 2021: quando viene pagato? Date Calendario Inps

Pagamento bonus bebè aprile 2021 arriva a partire dal 10-18 aprile, ecco cos’è e come funziona l’assegno di natalità, i requisiti e come fare domanda

Bonus bebè aprile 2021: quando viene pagato? Date Calendario Inps

Bonus bebè aprile 2021 Inps, pagamento, requisiti nuovi nati e adottati: il bonus bebè, o assegno di natalità Inps, è un beneficio introdotto in Italia con specifico Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 83 del 10 Aprile 2015 e poi progato negli anni. Anche nel 2021, la Legge di Bilancio ha provveduto a prorogare l'assegno e ad introdurre a partire dal prossimo 1° luglio 2021, il cd. Assegno unico figli.

 

Bonus bebè aprile 2021: quando arriva il pagamento?

pagamenti INPS per il Bonus bebè aprile 2021 o meglio dell'assegno natalità Inps sono come sempre disposti dall'INPS verso il beneficiario entro una data. Tale pagamento, viene disposto dall'Istituto mensilmente ed è relativo al mese precedente.

Il pagamento bonus bebè 2021 del mese di aprile è comunque disposto verso il 10-18 aprile 2021 e riguarda il mese di marzo. Ecco il nuovo calendario pagamenti INPS aprile 2021.

 

Bonus bebè 2021 importi: quanto spetta?

Nel nuovo disegno di legge proroga bonus bebè 2021 approvato è prevista la conferma dell'aumento dell'importo dell'assegno natalità pari al 20% dal secondo figlio in poi e importi 2021:

 

Bonus bebè 2021 Inps importo primo figlio:

Bonus bebè di 80 euro al mese per chi ha un reddito al di sopra dei 40.000 euro;

Bonus bebè di 120 euro al mese: per chi ha redditi tra 7.001 e 40.000 euro;

Bonus bebè di 160 euro al mese per i redditi pari o inferiori a 7.000 euro.

 

Bonus bebè Inps 2021 importo secondo figlio aumento del 20%:

Bonus bebè secondo figlio di 96 euro al mese per chi ha un reddito al di sopra dei 40.000 euro;

Bonus bebè secondo figlio da 104 euro al mese per chi ha un reddito tra 39.999 euro e 7.001 euro;

Bonus bebè secondo figlio da 192 euro al mese per i redditi pari o inferiori a 7.000 euro.

Per maggiori informazioni leggi la nostra nuova guida: bonus bebè secondo figlio.

 

Bonus bebè Inps cos'è?

Il Bonus bebè Inps, chiamato anche assegno di natalità è un contributo economico che lo Stato eroga per mezzo dell'Inps, come aiuto alle famiglie a prescindere dal reddito ISEE.

Per quanto riguarda invece la durata del bonus bebè è di 1 anno a partire dalla data di nascita del bambino o dalla data di entrata del minore in famiglia, qualora sia stato adottato o preso in affidamento.

 

Chi ha diritto al bonus bebè 2021 Inps? Requisiti:

A chi spetta il bonus bebè 2021 Inps: per richiedere il bonus bebè occorre presentare all'INPS l'apposita domanda bonus bebè Inps entro una specifica scadenza: entro 90 giorni dalla nascita o dall'entrata in famiglia del minore.

 

Chi ha diritto al bonus bebè 2021? Hanno diritto a presentare il modulo domanda all'Inps, le neo mamme, mamme adottive o affidatarie:

  • Cittadine Italiane;

  • Cittadine di uno Stato membro dell'Unione Europea;

  • Cittadine Extracomunitarie munite di regolare permesso di soggiorno o carta di soggiorno.

Per le neo mamme, possibilità anche di richiedere l'assegno di maternità Stato e Comune, sempre se in possesso dei requisiti per beneficiare del contributo, ovvero, assegno a carico dello Stato per madri naturali e adottive, per padri anche adottivi lavoratori anche precari mentre quello erogato dal Comune e pagato dall'INPS per le neo mamme disoccupate.

 

Bonus bebè 2021 requisiti Inps e Isee:

Bonus bebè 2021 requisiti: per conoscere i nuovi requisiti occorre attendere la pubblicazione del nuovo decreto in Gazzetta Ufficiale e la relativa circolare INPS che andràad illustrare le condizioni per accedere al Bonus bebè 2021 e che le neo mamme devono possedere al momento della domanda

- Possono presentare la richiesta le famiglie che hanno avuto, o che avranno, uno o più bimbi nuovi nati, adottati o in affido dal 1° gennaio 2021;

- Residenza in Italia;

- Convivenza con il figlio (figlio e genitore richiedente devono essere coabitanti e avere dimora abituale nello stesso comune);

Ricordiamo che il pagamento dell'assegno di natalità è mantenuto finché rimangono invariati i requisiti di accesso al beneficio, e comunque non oltre il primo anno di vita del bambino.

 

Domanda Bonus bebè 2021: come richiederlo online?

Domanda bonus bebè 2021: dove si presenta?

  • La neo mamma per fruire dell'agevolazione bonus bebè 2021, per ogni figlio nato o adottato dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021 deve presentare apposita domanda all'INPS.

  • Una volta recuperati i documenti per il rilascio dell'ISEE 2021, la neo mamma, può presentare la richiesta per via telematica direttamente all'istituto, se possiede il PIN dispositivo-SPID, oppure, recandosi presso Caf e Patronati, intermediari abilitati che provvederanno a compilare il modello di domanda e trasmetterlo online all'Istituto.

I genitori naturali, adottivi o affidatari, ai fini di riconoscimento dell'assegno a sostegno della natalità, devono presentare per via telematica il modulo attraverso le seguenti modalità:

  • Online: accedendo al sito con Spid Inps;

  • Per telefono chiamando il numero verde Inps 803.164 per chi telefona da rete fissa o allo 06 164.164 per chi chiama da cellulare ma in questo caso la chiamata è a pagamento secondo il proprio tariffario;

  • Patronati e CAF.

 

Inps modulo domanda bonus bebè 2021:

  • Il modulo per presentare la domanda bonus bebè all'Inps è reperibile seguendo il seguente percorso: -> Servizi per il cittadino -> Autenticazione con PIN -> Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito-> Assegno di natalità – Bonus bebè.

Entro quanto tempo dalla nascita del nuovo nato si deve presentare l'istanza?

  • La richiesta dell'assegno di natalità va presentata entro 90 giorni dalla nascita o dall'entrata del bambino in famiglia qualora affidato o adottato.

  • La mancata presentazione dell'istanza entro predetto termine, fa scattare il pagamento del contributo dalla data in cui è stata trasmesso il modulo per via telematica e non dalla data di nascita del bambino o del suo ingresso nella famiglia adottiva o in affidamento preadottivo.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA