Gli indennizzi 2021

Fondo perduto 2021, da oggi al via domande: a chi spettano, come fare

A partire da oggi, 30 marzo e fino al 28 maggio 2021 si può presentare domanda all’Agenzia delle Entrate per i contributi a fondo perduto del Dl Sostegni

Fondo perduto 2021, da oggi al via domande: a chi spettano, come fare

Al via le domande per i nuovi contributi a fondo perduto del decreto Sostegni, con le istanze che potranno essere presentate all’Agenzia delle Entrate dal 30 marzo fino al 28 maggio 2021.

 

A chi spettano gli indennizzi, come fare la domanda per il bonus Covid legato al calo di fatturato?

 

Contributi fondo perduto 2021: al via le domande. A chi spetta

A partire da oggi, 30 marzo 2021, si possono presentare online sul sito dell’Agenzia delle Entrate le domande per i nuovi contributi a fondo perduto del 2021, i primi varati dal governo Draghi dopo i Ristori di Conte.

 

Sul piatto circa 11 miliardi di euro, da distribuire non più solo alle imprese ma a tutti i titolari di Partita Iva in possesso di due soli requisiti:

  • aver conseguito nel 2019 ricavi o compensi non superiori a 10 milioni di euro;

  • aver registrato nel 2020 un calo mensile medio del fatturato e dei corrispettivi rispetto al 2019 di almeno il 30%.

 

Il contributo spetta anche in assenza del requisito del calo di fatturato/corrispettivi per i soggetti che hanno attivato la partita Iva a partire dal 1° gennaio 2019.

 

Quale sarà l’importo del contributo? Come si calcola? L’ammontare del contributo è determinato applicando una percentuale alla differenza tra l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi 2020 e l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi 2019 secondo questo schema riassuntivo:

  • 60% se i ricavi e i compensi dell’anno 2019 non superano la soglia di 100mila euro;

  • 50% se i ricavi e i compensi dell’anno 2019 superano la soglia di 100mila euro fino a 400mila;

  • 40% se i ricavi e i compensi dell’anno 2019 superano la soglia di 400mila euro fino a 1 milione;

  • 30% se i ricavi e i compensi dell’anno 2019 superano la soglia di 1 milione di euro fino a 5 milioni;

  • 20% se i ricavi e i compensi dell’anno 2019 superano la soglia di 5 milioni di euro fino a 10 milioni.

Previsto un indennizzo minimo di 1.000 euro per le persone fisiche, 2.000 euro per i soggetti diversi dalle persone fisiche, fino ad un massimo di 150.000 euro.

 

Come richiedere il contributo a fondo perduto 2021: la domanda

Per richiedere il nuovo bonus Covid il contribuente deve compilare un modulo online dell’Agenzia delle Entrate, in modo autonomo oppure avvalendosi degli intermediari che ha già delegato per il suo Cassetto fiscale o per il servizio di consultazione delle fatture elettroniche. Sarà possibile accedere alla procedura con le credenziali Spid, Cie o Cns oppure Entratel dell’Agenzia.

 

Le domande vanno inviate all’Agenzia delle Entrate tramite i canali telematici dell’Agenzia o mediante la piattaforma web messa a punto dal partner tecnologico Sogei, disponibile nell’area riservata del portale “Fatture e Corrispettivi” del sito internet.

 

Le Entrate comunicheranno l’avvenuto mandato di pagamento del contributo nell’apposita area riservata del portale “Fatture e Corrispettivi” – sezione “Contributo a fondo perduto – Consultazione esito”, accessibile al soggetto richiedente o al suo intermediario delegato.

 

Il contributo arriverà direttamente sul conto corrente indicato nella richiesta (entro la fine di aprile 2021) o, a scelta irrevocabile del contribuente, potrà essere utilizzato come credito d’imposta in compensazione.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA