FAQ AdER

Cartelle esattoriali 2021: Rottamazione, rateizzazione, stralcio Faq

A partire dal 1° maggio 2021, riparte la grande macchina della Riscossione, i chiarimenti AdER nelle FAQ aggiornate dopo le novità DL Sostegni Rottamazione

A partire dal prossimo 1° maggio 2021, riparte la grande macchina della Riscossione con la possibilità degli agenti della riscossione di inviare notifiche di cartelle esattoriali ed atti di procedure esecutive e cautelari. Gli importi sospesi nel periodo emergenziale che va dall'8 marzo 2020 al 30 aprile 2021, dovranno essere poi pagati entro la scadenza del 31 maggio 2021. Tra questi anche quelli delle rate di rateizzazione in scadenza nel periodo di sospensione.

 

Per il pagamento delle rate della Rottamazione Ter e Saldo e stralcio in scadenza nel 2020 e nel 2021, dovrà essere effettuato entro la scadenza del 31 luglio 2021, secondo la proroga prevista dal DL Sostegni 2021. Queste ed altre risposte nelle FAQ dell'Agenzia delle entrate-Riscossione pubblicate ieri sul loro sito ufficiale aggiornate alla luce delle novità introdotte in materia dal DL 41/2021.

 

Cartelle esattoriali 2021: riparte la riscossione dal 1° maggio

A breve terminerà la tregua della Riscossione. I pagamenti delle entrate tributarie e non relativi a cartelle di pagamento, avvisi di addebito e avvisi di accertamento esecutivo, sospesi fino al 30 aprile, in ultima istanza dal DL Sostegni, ripartiranno dal 1° maggio 2021. I contribuenti, da questa data, avranno poi un mese di tempo, per pagare in un'unica soluzione o a rate, tutti gli importi che sono stati oggetto della sospensione del DL 41/2021.

 

Rateizzazione per chi non riesce a pagare entro il 31 maggio:

I contribuenti che non potranno pagare quanto dovuto entro il 31 maggio 2021, potranno comunque fare domanda di rateizzazione accedendo però alla agevolazioni previste dal decreto Rilancio per il periodo dal 30 novembre 2020 e fino al 31 dicembre 2021, ovvero:

- aumento da 60mila a 100.000 euro della soglia del debito ai fini di dimostrazione della temporanea situazione di obiettiva difficoltà. La deroga è stata prevista dall’art. 19, comma 1 ultimo periodo, del DPR n. 602/1973.

- estensione da 5 a 10 il numero massimo delle rate, anche non consecutive, che comportano la decadenza del piano di rateizzazione in caso di mancato pagamento. 

 

Nuova rateizzazione decaduti prima e seconda Rottamazione cartelle:

A proposito di Rottamazione cartelle, le FAQ dell'AdER ricorda anche che, grazie al Decreto Ristori, è anche possibile richiedere la rateizzazione per coloro che non avendo pagato le rate relative alla “prima Rottamazione” (DL n. 193/2016) e alla “Rottamazione-bis” (DL n. 148/2017) sono decaduti dai rispettivi benefici.

 

 

Stralcio cartelle 2021:

Per le cartelle esattoriali riferite a carichi affidati all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010, di importo residuo inferiore a 5 mila euro, il pagamento è sospeso. 
A breve un decreto del Mef, Ministero dell’economia e delle finanze, da emanarsi entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del “Decreto Sostegni”, indicherà le modalità e le date dell’annullamento per effetto della norma Stralcio cartelle 2021.

 

Pignoramenti:

Per quanto riguarda i pignoramenti presso terzi, effettuati dall’Agente della riscossione prima della data di entrata in vigore del Decreto n. 34/2020, se relativi a somme dovute a titolo di stipendio, salario, altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego nonché a titolo di pensione e trattamenti assimilati sono sospesi gli obblighi fino al 30 aprile 2021. I datori di lavoro, pertanto, nel periodo di sospensione, non devono procedere ad effettuare le relative trattenute che riprenderanno, salvo l’eventuale pagamento del debito, a partire dal 1° maggio 2021.

 

 

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA