Niente “furbetti” del vaccino

Vaccino Berruti, fidanzato Boschi, spiega perché non è un “furbetto”

Nonostante i 36 anni, il compagno della parlamentare di Italia Viva spiega perché ha ottenuto la dose: “Sono attore e dentista, devo lavorare in sicurezza”

Vaccino Berruti, fidanzato Boschi, spiega perché non è un “furbetto”

Nessun "furbetto" del vaccino. Giulio Berruti non ha saltato la fila, ma ha ricevuto il vaccino seguendo le procedure indicate dal ministero della Salute e dall’ordinanza del commissario all’emergenza sanitaria, il Generale Figliuolo. A chiarirlo è stato lui stesso, dopo le polemiche che lo hanno travolto nelle scorse ore.

L’attore e fidanzato di Maria Elena Boschi ha infatti chiarito di essere stato vaccinato in quanto parte della categoria dei sanitari, ai quali è data priorità nonostante l’età anagrafica giovane.

Il caso era nato dopo che lo stesso Berruti aveva postato sui social una foto che lo ritraeva dopo aver ricevuto la prima dose di vaccino. Ecco cosa è successo e perché il compagno della parlamentare di Italia Viva è “scagionato”.

 

Giulio Berruti vaccinato

"Prima dose fatta, vaccinatevi senza paura". Così Berruti aveva commentato sui social una sua foto che lo immortala mentre riceveva la prima dose del vaccino AstraZeneca a Roma. Erano bastate, però, pochi minuti perché quel post finisse al centro delle polemiche, in particolare per la giovane età del fidanzato di Maria Elena Boschi: appena 36 anni, troppo pochi per avere diritto all’immunizzazione in base alle categorie anagrafiche di priorità.

Tra l’altro il post di Berruti era arrivato a poche ore dal monito del premier, Mario Draghi, contro i furbetti del vaccino, con il capo del Governo che si era chiesto con che coscienza qualcuno “saltasse la fila”.

 

Ecco perché si è vaccinato

"Ho studiato come dentista per 11 anni e preso una specializzazione in estetica del sorriso e ortodonzia” ha però chiarito il diretto interessato, aggiungendo: “Mentre giro i film, lavoro ancora come dentista per rimanere informato su come le tecniche stanno evolvendo" ha spiegato Berruti.

"Ho seguito le indicazioni dell'Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Roma facendo la registrazione lo scorso gennaio per poter lavorare in sicurezza, mia e delle persone intorno a me. Sarò per questo arso vivo su piazza? Speriamo di no" ha aggiunto ancora l’attore e dentista. Le spiegazioni, almeno per ora, hanno placato le polemiche sui social.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA