10 anni di #SOU

State of the Union 2021: agenda e speaker della due giorni dell’EUI

Si chiude oggi l’edizione online dell’evento dedicato all’Europa. Tra gli ospiti dell’Istituto Universitario europeo anche Von der Leyen, Lagarde e Di Maio.

State of the Union 2021: agenda e speaker della due giorni dell’EUI

Per discutere sfide e priorità delle attuali politiche europee, l’Istituto Universitario europeo (EUI) di Firenze, ha fatto come ogni anno le cose in grande: relatori provenienti da diverse istituzioni europee ed organizzazioni internazionali, ma anche esperti, think-tank, giornalisti, opinionisti ed un portfolio invidiabile di partner e patrocini, tra cui l’ANSA, Euronews, il Financial Times e la RAI. Il tutto nell’affascinante vetrina di Palazzo Vecchio, sede che dal 2011, ospita questo speciale evento denominato State of the Union, una vera e propria fotografia sul presente e il futuro dell’agenda e scenari di sviluppo delle priorità dell’Ue.

Arrivato alla decima edizione, virtuale a causa della pandemia, l’attesa conferenza (iniziata ieri, si chiude oggi), accende i riflettori su un fitto programma di interventi attorno al tema dell’anno: con il titolo “L'Europa in un mondo che cambia”, si concentra su contributi che parlano di come l’emergenza economico-sanitaria ha cambiato le tendenze attuali e la progettazione delle politiche che seguiranno nell’era post-coronavirus.

 

Un pot-pourri di guest di spicco, tra cui Von der Leyen e Di Maio

Hanno partecipato Kristalina Georgieva, Amministratore delegato del Fondo monetario internazionale, Ngozi Okonjo-Iweala, Direttore generale dell’OMC, Christine Lagarde, Presidente della BCE, Ursula Von der Leyen, a capo della Commissione europea. Ma anche il Ministro Luigi Di Maio, Edi Rama, Premier albanese, Ay?e Cihan Sultanoglu, Segretario generale aggiunto alle Nazioni Unite, Frans Timmermans, Vice-presidente esecutivo per il Green Deal, Federica Mogherini, Direttrice del College d’Europe e il Sottosegretario agli Affari europei, Enzo Amendola. Un totale di oltre 150 politici e accademici di fama globale che hanno fatto registrare agli organizzatori un nuovo record di presenze (nonostante la trasmissione in streaming).

 

Fiesole ed Europa in festa: tutto pronto per l’8 maggio

Per la prima volta, State of the Union ospiterà un “evento nell’evento” co-finanziato dal Parlamento europeo. È #SOU4YOU, pensato per coinvolgere cittadini, studenti e giovani anche in vista della grande festa dell’Europa (Europe Day, cade il 9 maggio di ogni anno). Nel concreto, l’iniziativa ospita show e spettacoli, momenti teatrali, ma anche intermezzi musicali (concerti con misure di sicurezza ed ingresso contingentato) e spazi di dibattito. Il tutto  l’8 maggio, rigorosamente all’aperto nella splendida arena dell’antico Teatro Romano in un’atmosfera magica regalata dall’Area Archeologica di Fiesole.

 

SOU: un ponte tra Firenze, l’Europa e il mondo

State of the Union è un forum che funge da ponte tra il mondo accademico e il processo decisionale al più alto livello dei 27 Governi dell’Ue, guardando oltre ai confini d’Europa. Negli anni, ha affrontato temi come il clima, le migrazioni, la sicurezza, le libertà civili, la democrazia e la parità di genere. E ancora, il ruolo dell’Ue in un mondo globalizzato, la crisi dell’Eurozona e, da ultimo, la risposta comune nella gestione della pandemia del covid-19. L'evento è particolarmente rinomato per la copertura mediatica di primo piano e il tempismo coerente: verso il 9 maggio, anniversario della Dichiarazione di Schuman e dando grande visibilità alla città di Firenze. “Quando i responsabili politici e gli accademici si incontrano nascono idee innovative per l’elaborazione delle politiche in tempi difficili”, ha affermato il Presidente dell’EUI, Renaud Dehousse, aggiungendo che  “è l’idea vincente alla base dell’evento”.

 

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA