Il punto vaccini

Vaccini, Draghi: “Liberalizzare non basta”. Contratto Ue 1,8 mld dosi

Il Premier è intervenuto sui brevetti dei vaccini, definendo la questione “complessa”. Il Papa chiede la sospensione. Von der Leyen: contratto dosi Pfizer

Vaccini, Draghi: “Liberalizzare non basta”. Contratto Ue 1,8 mld dosi

"La questione è molto più complessa" della sola liberalizzazione dei brevetti dei vaccini perché “farlo sia pur temporaneamente non garantisce la produzione”.

 

Il premier Draghi è intervenuto sul tema al termine del vertice europeo che si è svolto a Porto, in Portogallo.

 

“La proposta di Biden” per la revoca delle protezioni per i vaccini anti-Covid “ha aperto una porta, poi vedremo. C'è chi protegge la sacralità del brevetto e chi è più aperto” ha sottolineato il presidente del Consiglio.

 

“In Europa dobbiamo continuare ad accelerare le vaccinazioni con trasparenza e in sicurezza aumentando la produzione” ha inoltre dichiarato, riferendosi ai Paesi che ancora prevedono dei blocchi all’export, mentre l'Ue esporta l'80% della propria produzione. Sulle riaperture ha evidenziato: “Come credo la maggior parte degli italiani voglio riaprire, voglio che le persone tornino fuori a lavorare, a divertirsi, a stare insieme, ma bisogna farlo in sicurezza cioè calcolando bene il rischio.”


Anche Papa Francesco si è espresso sulla sospensione dei brevetti sui vaccini. In un videomessaggio indirizzato ai giovani partecipanti al concerto “Vax Live” ha invitato ad “abbandonare i nostri individualismi e promuovere il bene comune” per cui è necessario “uno spirito di giustizia che ci mobiliti per assicurare l’accesso universale al vaccino e la sospensione temporanea dei diritti di proprietà intellettuale”.

 

Vaccini, Ue: approvato contratto per 1,8 miliardi di dosi Pfizer

“Sono felice di annunciare che la Commissione europea ha appena approvato un contratto per 900 milioni di dosi garantite (+900 milioni di opzioni) con Biontech Pfizer per il 2021-2023. Seguiranno altri contratti e altre tecnologie per i vaccini” si legge in un tweet di Ursula Von der Leyen, presidente della Commissione europea.

 

 

Speranza: 50 milioni per pazienti long Covid. Dal 15 maggio stop quarantene

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha dichiarato all'Ansa di aver proposto che nel decreto Sostegni bis vengano inseriti 50 milioni di euro affinché il Servizio Sanitario Nazionale possa prendere in carico, in modo gratuito, tutti i pazienti maggiormente colpiti dal virus anche dopo le dimissioni dalla struttura ospedaliera. Un provvedimento che permetterà anche di avviare un monitoraggio per acquisire ulteriori dati da mettere a disposizione dei ricercatori.


Sempre il ministro Speranza ha partecipato questa mattina a un tavolo operativo con il ministro degli Esteri Luigi Di Maio sul tema delle riaperture ai turisti stranieri, in vista della stagione estiva.

Secondo quanto riportato dall’Ansa, dal 15 maggio verrà meno l’obbligo della mini quarantena per le persone provenienti dai Paesi europei, da Uk e Israele. Per ciò che riguarda gli Stati Uniti, verranno potenziati i voli covid free ed entro la metà di giugno il piano è di eliminarla anche per i turisti provenienti da oltreoceano, applicando sempre lo stesso criterio già previsto di tampone, vaccino o guarigione dal Covid.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA