Sanzioni in auto

Cellulare alla guida, il vademecum contro le multe e sanzioni 2021

Si torna a poter viaggiare e a spostarsi maggiormente in auto. Attenzione, però, alle multe nelle quali si può incappare usando lo smartphone. Il vademecum

Cellulare alla guida, il vademecum contro le multe e sanzioni 2021

Con il ritorno alla zona gialla pressoché ovunque e, presto, anche alle zone bianche aumenta la voglia e la possibilità di spostarsi, soprattutto in auto. La tentazione di “sbirciare” il cellulare mentre si è al volante, però, è dietro l’angolo e con essa anche il rischio di incidenti e di multe. Oltre alla pericolosità, infatti, è una pratica vietata dal Codice della Strada. A riassumere le possibili infrazioni alla guida è un vademecum realizzato da automobile.it.

 

Rischio incidenti

Guidare con il cellulare in mano, magari controllando i messaggi in chat o – peggio ancora – rispondendo è molto pericoloso. A confermarlo sono i dati Istat, secondo i quali il 96% dei guidatori ammette di usare il telefono mentre è alla guida. Colpa della cosiddetta FOMO, la “paura” di rimanere disconnessi e perdersi qualche aggiornamento e notifica. Secondo una ricerca di ZenDrive, 1 incidente su 5 è dovuto a distrazioni causate dall'uso del telefono alla guida. Ma oltre agli incidenti, cosa si rischia?

 

Le multe per l’uso del cellulare

A ricordare le sanzioni e le modalità con cui possono essere comminate è un vademecum di automobile.it che ricorda, ad esempio, che l’articolo 173 (comma 3 bis) sottolinea come la sanzione per l’uso del cellulare alla guida possa essere comminata anche in assenza di contestazione immediata. Perché il verbale sia valido è necessario che siano riportati con precisione gli estremi della violazione e l’indicazione dei motivi che hanno reso impossibile la contestazione immediata, in caso contrario si potrà proporre ricorso presso il Giudice di Pace competente per territorio.

 

Sanzioni e importi

Se invece si viene fermati “in flagranza”, gli importi previsti dal Codice della Strada vanno da minimo di 165 a un massimo di 661 euro. In caso di nuova violazione entro due anni dalla prima si potrà essere soggetti alla sospensione della patente di guida da uno a tre mesi.

In caso di contestazione immediata, qualora si voglia proporre ricorso presso il Giudice di Pace contro la sanzione, è sempre utile far redigere a verbale all’agente accertatore le proprie ragioni, così da avere un documento ufficiale da poter portare in giudizio.

 

In arrivo il ritiro della patente

Da tempo alcune associazioni chiedono di inasprire le sanzioni previste in caso di incidenti causati dall’uso del cellulare alla guida. Tra le novità ipotizzate ci sarebbero multe più “salate”. In particolare si parla di un innalzamento delle sanzioni tra 422 e i 1.697 euro con la sospensione della patente da sette giorni a due mesi e decurtazione di cinque punti dalla patente. In caso di recidiva la sanzione salirebbe fino a 2.588 euro, con sospensione della patente da uno a tre mesi e decurtazione di 10 punti dalla patente.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA