Accredito in arrivo

Reddito di emergenza 2021: pagamenti INPS al via dal 20 maggio

I primi pagamenti del Reddito di emergenza, relativi alle domande inviate entro il 30 aprile 2021, arriveranno a partire da domani: tutte le ultime notizie

Reddito di emergenza 2021: pagamenti INPS al via dal 20 maggio

Reddito di emergenza 2021, primi pagamenti da questa settimana.
La comunicazione è stata inviata direttamente dall’INPS ai singoli beneficiari del sussidio: domani 20 maggio arriveranno i pagamenti relativi alla mensilità di marzo 2021 se la richiesta è stata inoltrata entro il mese di aprile.


Infatti la scadenza per l’invio della domanda per il Rem, inizialmente fissata al 30 aprile 2021, è stata poi prorogata dall'Istituto con apposita comunicazione al 31 maggio 2021.
Ricordiamo che tre ulteriori mensilità del Reddito di emergenza (marzo, aprile e maggio), misura introdotta dal governo Conte II a sostegno delle famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria, sono state inserite nel Decreto Sostegni approvato lo scorso marzo.

 

Reddito di emergenza, come controllare lo stato della domanda

Per verificare la data di accredito del Reddito di emergenza (considerando l’elevato numero di richieste ricevute dall’Istituto) e in generale lo stato della domanda, è necessario consultare l’area privata sul sito dell’Inps, autenticandosi tramite PIN Inps, Spid, CIE e Carta Nazionale dei Servizi.


Una volta entrati nella pagina “Reddito di emergenza”, bisogna cliccare su “Gestione Domanda – Lista domande ed esiti”. In questo modo è possibile visionare lo stato della della richiesta, che può risultare Completata/ Acquisita/ Accolta o respinta/ Terminata.

 

Rem 2021, comunicazione INPS per ex percettori Naspi- DIS/COLL

L’Inps, tramite apposito comunicato stampa di oggi 19 maggio, ha reso noto che

 

“Le domande di Reddito di Emergenza (REm) presentate entro il 30 aprile 2021 dai nuclei familiari aventi al proprio interno ex percettori di Nuova Assicurazione Sociale per l'Impiego (NASpI) o Indennità di disoccupazione mensile (DIS-COLL), saranno definite entro il 15 giugno 2021.”

 

L’avviso di esclusione che questa nuova categoria di richiedenti ha ricevuto nei giorni scorsi- inviato tramite SMS dall’Istituto- si riferisce solo alla carenza dei requisiti di accesso alla prestazione secondo quanto previsto dall’art. 12, comma 1, del decreto legge n. 41/2021: ossia a quelli previsti per i nuclei familiari.

Pertanto, sottolinea la nota, ciò non esclude il successivo accoglimento delle domande.

 

Decreto Sostegni Bis e reddito di emergenza

Stando alle ultime notizie, il reddito di emergenza 2021 troverà spazio anche nel decreto Sostegni Bis che dovrebbe arrivare in Cdm domani 20 maggio. In arrivo quindi un'ulteriore proroga della misura anche per i prossimi mesi.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA