Il caso Bielorussia

Volo dirottato in Bielorussia, pronte le sanzioni Ue: cosa è successo

Oggi vertice a Bruxelles. Condanna da Di Maio, convocato l’ambasciatore bielorusso a Parigi. Monito di Di Maio. Biden: “Rilasciare subito il giornalista”

Volo dirottato in Bielorussia, pronte le sanzioni Ue: cosa è successo

Si riuniscono oggi i capi di Stato e di governo dell’Unione europea, per decidere “possibili sanzioni” contro la Bielorussia, che ieri ha costretto un aereo di linea ad atterrare a Minsk arrestando un oppositore in esilio. Ad annunciare i probabili provvedimenti è stato un del Consiglio europeo, dopo che i 27 stavano già valutando interventi contro il regime bielorusso.

Intanto l'ambasciatore in Francia dello stato membro Ue è stato convocato, ieri sera presso il ministero degli Esteri di Parigi.

 

Volo dirottato in Bielorussia, cosa è successo

Un aereo Ryanair, partito da Atene per Vilnius è stato dirottato a poche decine di miglia dal confine lituano, da un jet dell’aviazione militare bielorussa. Il velivolo è stato costretto a un atterraggio a Minsk, dove è stato fatto scendere il 26enne Roman Protasevich, giornalista bielorusso in esilio in Grecia in quanto oppositore del regime bielorusso.

 

Il reporter, già direttore di un canale di informazione critico nei confronti del premier Alexander Lukashenko, era già stato definito “terrorista” dalle autorità di Minks dopo aver contestato la vittoria dello stesso Lukashenko, via Telegram, la scorsa estate. Era tra i 179 passeggeri del volo diretto in Lituania ed è stato arrestato.

 

L’arresto di Protasevich contestatore di Lukashenko

Secondo i siti dell’opposizione, che per primi hanno diffuso la notizia dell’arresto di Protasevich, il giornalista è stato arrestato subito dopo l’atterraggio di emergenza e “la sua vita è in pericolo”, perché nel Paese è in vigore la pena di morte, come riferito dalla leader del movimento di contestazione del presidente bielorusso, Svetlana Tikhanoskaya.

 

Il canale Twitter dell'opposizione bielorussa Belarus Free Thatre riferisce che "anche la fidanzata di Roman Protasevic è stata arrestata e trattenuta sullo stesso volo" specificando che non ci "informazioni su dove si trovino o in quali condizioni siano".

 

Volo dirottato in Bielorussia, le reazioni Ue e Usa

Se l’Unione europea stava già valutando possibili sanzioni contro la Bielorussia, dopo le elezioni sul cui risultato pesano pesanti sospetti di brogli, la Francia ha già provveduto a convocare l’ambasciatore bielorusso a Parigi, Igor Fissenko, presso il Quai d'Orsay, il ministero degli Esteri, su richiesta del ministro Jean-Yves Le Drian" come confermato dal Ministero all'Afp.

 

Oggi e domani il caso sarà discusso in occasione di un vertice a Bruxelles dei 27. Il titolare della Farnesina, Luigi Di Maio, ha espresso “ferma condanna dell'Italia per l'atterraggio forzato di un volo commerciale ad opera delle Autorita' bielorusse" parlando di “una violazione inaccettabile delle regole internazionali di navigazione aerea". 

 

Anche i premier polacco, Mateusz Morawiecki, ha definito l’accaduto un “atto criminale di terrorismo di Stato” e ha chiesto al presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, di sanzionare Minsk. Anche dagli Usa arriva il monito del Presidente americano, Joe Biden, a liberare subito il giornalista arrestato.

 

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA