Clienti al sicuro

Banca Ifis salva Aigis Banca: rileva le attività al prezzo di 1 euro

Aigis Banca, la fintech milanese finita in liquidazione amministrativa a causa del crac Greensill, viene rilevata da Banca Ifis a prezzo simbolico di 1 euro

Banca Ifis salva Aigis Banca: rileva le attività al prezzo di 1 euro

Banca Ifis veste i panni del Cavaliere Bianco per Aigis, banca messa in liquidazione amministrativa il 22 maggio 2021 dal Ministro dell’Economia e delle Finanze, su proposta della Banca d'Italia.

 

Aigis Banca è focalizzata sul credito alle piccole e medie imprese ed effettua raccolta attraverso conti correnti remunerati e conti deposito, mostrando molte similitudini con le attività di Banca Ifis che ha deciso di acquistare la società ad un prezzo simbolico di 1 euro dopo il fallimento della Greensill Bank AG.

 

Banca Ifis acquista ad 1 euro Aigis Banca

Il Commissario liquidatore di Aigis Banca, Francesco De Santis, fresco di nomina da parte di Bankitalia ha provveduto, con efficacia dal 23 maggio 2021, alla cessione delle attività e passività aziendali a Banca Ifis S.p.a, che è subentrata nei rapporti della cedente con la clientela senza soluzione di continuità.

 

Nessun problema per i clienti Aigis Banca che di fatto non subiscono alcuna conseguenza da questo passaggio: gli uffici, gli sportelli e i canali telematici della banca operano regolarmente; tutte le operazioni bancarie possono essere effettuate e non subiscono interruzioni.

 

Il prezzo corrisposto da Banca Ifis è a titolo simbolico pari ad un euro: grazie all’intervento del Fondo Interbancario di Tutela Depositi dei Depositi (FITD), per complessivi 48,8 milioni di euro, e ai termini del contratto viene garantita l’assenza di impatti materiali sui ratios patrimoniali (CET1), di asset quality e sul conto economico del Gruppo Banca Ifis.

 

“Con tale operazione il Fondo, con spirito di responsabilità, ha ancora una volta fornito il proprio contributo a salvaguardia dell'impresa bancaria, a tutela dei depositanti e degli altri creditori, evitando soluzioni disgregative”, sottolinea il presidente FITD, Salvatore Maccarone.

 

Banca Ifis rileva le attività di Aigis Banca dopo crac Greensill

Aigis Banca, ex GBM - Gruppo Bancario Mediterraneo, si è presentata sul mercato a dicembre 2020 ma poi a causa dell’esposizione verso il gruppo anglo-australiano Greensill bank, in procedura di insolvenza, è finita in liquidazione coatta amministrativa.

 

La fintech con sede a Milano è stata salvata da Banca Ifis, con un intervento che “permette di evitare le gravi conseguenze sociali ed economiche”, che tutela i risparmi dei clienti retail, “garantendo la continuità dei finanziamenti alle imprese e salvaguardando l’occupazione delle persone che ci lavorano”, spiega Frederik Geertman, Amministratore Delegato di Banca Ifis. “La similitudine con le attività di Banca Ifis ci consentirà di gestire in maniera efficace il processo di integrazione”, aggiunge l’Ad.

 

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA