Amministrative d’autunno

Roma e Milano, dal centrodestra ancora fumata nera sui candidati

Vertice sugli aspiranti sindaci nelle grandi città. Dopo mesi tornano a vedersi Salvini, Meloni e Tajani. Si punta su esponenti della società civile

Roma e Milano, dal centrodestra ancora fumata nera sui candidati

Il centrodestra non trova l’accordo sulle candidature nelle grandi città per la tornata elettorale di autunno. Ma in una nota congiunta fa sapere che “correrà unito: sul tavolo ci sono molti profili, alcuni inediti che si sono fatti avanti recentemente. Proprio per questo, ci sarà un altro vertice a breve, dopo alcuni approfondimenti sugli aspiranti sindaci più interessanti”.  Matteo Salvini, Antonio Tajani e Giorgia Meloni si sono rivisti dopo diversi mesi negli uffici della Lega alla Camera. Con loro anche Gaetano Quagliariello di Cambiamo, mentre Giovanni Toti era in collegamento web, aurizio Lupi di Noi per l'Italia, Lorenzo Cesa dell’Udc, l’azzurra Licia Ronzulli, Ignazio La Russa per Fdi, Vittorio Sgarbi per Rinascimento.

 

Un incontro che, come nelle previsioni della vigilia, si è rivelato interlocutorio e non decisivo. Ma che sicuramente è servito a rompere il ghiaccio dopo le tensioni sul Copasir e alcuni messaggi al vetriolo che negli ultimi tempi hanno incrinato i rapporti tra Lega e Fratelli d’Italia. Non a caso i leader sottolineano “il clima di grande collaborazione” che sembra ora avvicinarli. “Lo stesso non si può dire del fronte opposto”, affermano. “Dal momento che Pd e Cinquestelle non sono stati capaci di raggiungere un accordo e si presenteranno divisi agli elettori con progetti disomogenei”. Il centrodestra è concorde “nel voler mettere in campo candidature civiche, rappresentanti del mondo del lavoro e delle professioni”.

 

“Vogliamo convergere su candidati espressione del civismo per allargare il fronte”, dichiara dopo l’incontro Giorgia Meloni. “I candidati arriveranno in pochi giorni. Il centrodestra è unito”. Ma sui nomi dell’avvocato Enrico Michetti, il ‘tribuno’ di Radio Radio che proprio Fdi vorrebbe candidato sindaco a Roma, e di Annarosa Racca di Federfarma Lombardia per Milano, nulla di definitivo è emerso. “Sono nomi interessanti come ce ne sono altri”, aggiunge la leader di Fdi. “Un elemento molto positivo è che il centrodestra riesca ad essere così attrattivo per persone che chiaramente hanno una spiccata autorevolezza. Facciamo le verifiche e procediamo a scegliere il profilo migliore”. Dunque, la coalizione che sulla politica nazionale e il sostegno al governo Draghi ha assunto posizioni diverse, sui sindaci vuole ricompattarsi e ufficializzare le candidature a breve.

 

Ma la partita della capitale si intreccia con quella di Milano, dove sono già cadute rispettivamente le proposte di Guido Bertolaso e Gabriele Albertini. La sensazione è che in realtà nessuno abbia voluto veramente esporsi sulle caselle di Roma e del capoluogo lombardo.Per rispetto di tutti non do giudizi su questo o quel candidato”, afferma Matteo Salvini. “C’è qualche primario e grande imprenditore che deve dirci se ci sta. Sono finalmente usciti diversi nomi di civici. La scelta di allargare alla società civile sta dando i suoi frutti”. Il leader del Carroccio parla di “quattro o cinque nomi emersi che non c’erano prima”. E assicura: “Entro poco tempo vedremo di chiudere”. Ma la scelta di orientarsi verso candidati civici - estromettendo personalità di spicco della politica - potrebbe rivelarsi una lama a doppio taglio. Perché, spesso, si tratta di nomi sconosciuti ai più e la cui forza in termini di consenso è tutta da misurare.

 

Quello che è certo è che Fratelli d’Italia vuole contare di più sulla scelta di Roma, dove è il primo partito di centrodestra. Stessa cosa vorrà fare Salvini a Milano. Tra i due litiganti non è escluso che Forza Italia riesca a giocare qualche asso. Si sa che gli azzurri punterebbero più volentieri su esponenti politici, come Maurizio Gasparri per il Campidoglio e Maurizio Lupi a Palazzo Marino. E’ un gioco a incastro anche con Napoli, Bologna e Torino. Lega, Fratelli D’Italia e azzurri sono ancora alla ricerca di un equilibrio.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA