Gli emirati puntano sul vaccino

Dubai, vaccino obbligatorio e tampone per partecipare agli eventi

A partire da giugno chi vorrà partecipare a qualsiasi tipo di manifestazione dal vivo, incluse le cerimonie con più di 100 persone, dovrà essere vaccinato

Dubai, vaccino obbligatorio e tampone per partecipare agli eventi

Dal 6 giugno 2021 gli eventi dal vivo negli Emirati Arabi Uniti saranno riservati solo a chi risulta vaccinato.

L’obbligo riguarderà tutti coloro che si trovano all’interno dei confini nazionali, quindi cittadini e turisti, come riportato dai media locali.

La campagna vaccinale intanto prosegue a pieno ritmo: secondo gli ultimi dati, oltre il 78% della popolazione locale maggiore di 16 anni è stata vaccinata (anche se non è specificato se abbiano ricevuto una o due dosi di siero).

 

Eventi negli Emirati solo con vaccinazione

La National Emergency Crisis and Disaster Management Authority (NCEMA) ha spiegato, tramite un tweet, che "la partecipazione a tutti gli eventi, mostre, attività ed eventi, inclusi sport, cultura, attività sociali e arte, è riservata esclusivamente ai destinatari del vaccino e ai partecipanti agli studi clinici sui vaccini". Inoltre gli aspiranti partecipanti dovranno mostrare un test Covid, ovviamente risultato negativo, effettuato entro le 48 ore precedenti l'ingresso alla manifestazione.

 

La campagna di vaccinazione negli Emirati Arabi Uniti

La campagna di vaccinazione nel Paese risulta essere tra le più efficienti al mondo: secondo gli ultimi dati diffusi, gli EAU sono al primo posto per numero di vaccini inoculati ogni 100 abitanti.

Il Paese è stato anche tra i primi a offrire dosi ai turisti, promuovendo il cosiddetto “turismo vaccinale”.

Al momento sono 4 i vaccini disponibili, ma a partire da questo mese sarà offerto il vaccino Sinopharm ai turisti cinesi che si troveranno negli Emirati con un visto a breve termine. Nei giorni scorsi è stato infatti annunciato il lancio ufficiale di un sito di vaccinazione regionale a Dubai dedicato ai cittadini di questa nazionalità, a seguito di un accordo tra gli EAU e la Cina stipulato lo scorso marzo.

 

Si può viaggiare negli Emirati Arabi Uniti?

Secondo quanto riportato sul sito di Viaggiare Sicuri della Farnesina, gli spostamenti dall’Italia verso gli EAU fino al 30 luglio 2021 sono consentiti solo per motivi di lavoro, salute o studio, assoluta urgenza, rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. Non sono quindi consentiti spostamenti per turismo.
I viaggiatori che si recano negli EAU, prima dell’imbarco, dovranno sottoporsi a test PCR presso il paese di origine. Per i passeggeri in partenza, dato che il Paese rientra tra quelli dell'elenco E, viene richiesto un test molecolare o antigenico per mezzo di tampone, nelle 72 ore antecedenti al ritorno in Italia. Dovrà poi essere rispettato un periodo di isolamento fiduciario di 10 giorni, al termine deel quale andrà ripetuto il tampone.

Gli Emirati sono tra i paesi aggiunti dall'ordinanza del Ministero della Salute del 14 maggio 2021 ai voli Covid-tested, che permetteranno di evitare la quarantena.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA