Italia in zona bianca

Nuove 6 regioni in zona bianca dal 14 giugno: chi è “promosso”. Novità

Le prossime a passare nella minor fascia di rischio sono Lombardia, Lazio, Emilia Romagna, Piemonte, Puglia e provincia di Trento. Oggi l’annuncio

Nuove 6 regioni in zona bianca dal 14 giugno: chi è “promosso”. Novità

L’Italia è pronta a tingersi ancor di più di bianco, da lunedì 14 giugno, quando altre sei Regioni dovrebbero passare nella minor fascia di rischio.

Si tratta di Lombardia, Lazio, Emilia Romagna, Piemonte, Puglia e provincia di Trento, che si uniranno a Sardegna, Molise, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto.

La prossima a sperare di abbandonare la zona gialla è la Toscana, il cui Governatore, Eugenio Giani, afferma che la Regione è "abbondantemente dentro quelli che sono i parametri della zona bianca".

 

L’atteso passaggio per Lazio e Lombardia

Tra le Regioni che sono pronte alla “promozione” ci sono anche due tra le più importanti a livello nazionale, ossia Lazio e Lombardia. Nella prima "prosegue il trend da zona bianca, l'incidenza è in calo a 23 per 100mila abitanti, in calo anche Rt a 0,62" come comunicato dall'assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato. Bene anche l’andamento della curva epidemiologica in Lombardia. Il Presidente, Attilio Fontana, ha fatto sapere: "Le vaccinazioni stanno andando bene e sono determinanti per fermare questa epidemia: da lunedì come Lombardia saremo zona bianca e avremo ulteriori allentamenti".

 

Cosa cambia

Se nella zona gialla c'è ancora il coprifuoco dalle 24 alle 5, in quella bianca scompare. Significa che non è più necessario rientrare a casa entro una certa ora: ci si può insomma spostare senza limiti di orario. L’altro cambiamento riguarda bar, i ristoranti e altre attività di ristorazione che sono aperti ed è possibile consumare cibi e bevande al loro interno, senza limiti orari.

Le nuove regole prevedono che in zona bianca non ci siano limitazioni per quanto riguarda le persone che possono occupare un tavolo, mentre al chiuso il numero massimo è sei, o due nuclei familiari.

 

Scendono i contagi, stabile l’indice Rt

Intanto scende ancora il valore medio nazionale dell'incidenza dei casi di Covid ogni 100 mila abitanti che passa a 26 rispetto al 32 della scorsa settimana. Fermo invece l'indice Rt nazionale allo stesso valore di una settimana fa: sempre 0,68. Sono i dati contenuti nella bozza di monitoraggio Iss-Ministero della Salute, ora all'esame della cabina di regia, che saranno presentati oggi.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA