Il tema caldo

Mascherine all’aperto fino a quando? 30 giugno per medici di famiglia

Molti esperti invocano la revoca della misura, con i contagi in calo e le vaccinazioni in aumento. Ecco quando si potrà farne a meno nei luoghi all’aperto

Mascherine all’aperto fino a quando? 30 giugno per medici di famiglia

Cancellato anche il coprifuoco e con un numero sempre maggiore di Regioni in zona bianca, l’ultimo “baluardo” delle restrizioni riguarda l’obbligo di indossare la mascherina, anche nei luoghi all’aperto.

Una norma che, dato l’aumento delle temperature, viene seguita con difficoltà specie nelle località di villeggiatura e al mare.

Ma quando si potrà farne a meno?

 

Molti esperti si erano pronunciati fin dalle scorse settimane per un allentamento delle disposizioni. Tra loro l’infettivologo Matteo Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova. D’accordo, seppure con cautela, anche il virologo Fabrizio Pregliasco, dell’Università degli Studi di Milano. Anche il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, non solo ha ritenuto che si possa giungere presto ad abolire la norma, ma anche indicato agosto come possibile momento in cui non sarà più necessario girare con la mascherina all’aperto.

 

Ora anche Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici (Fnomceo), si dice d’accordo, di fronte ai dati sui contagi in calo.

 

I medici di famiglia: “Via la mascherina”

"Credo che entro fine mese si possa ragionare sullo stop all'obbligo della mascherina all'aperto. Sono ottimista, soprattutto in quelle Regioni in zona bianca dove i casi sono davvero pochi" ha dichiarato Anelli all'Adnkronos.

 

“C'è un miglioramento epidemiologico evidente e siamo in una fase in cui abbiamo un abbattimento della mortalità dei nuovi casi" ha aggiunto il Presidente della Fnomceo.

 

Come Francia: stop mascherina dal 30 giugno?

Non solo i medici di medicina generale sono d’accordo, ma avrebbero individuato anche una data: il 30 giugno, in linea con quanto deciso dalla Francia.

 

Ad annunciare la revoca della misura Oltralpe è stato il direttore generale della Sanità, Jérôme Salomon, intervenendo su Rtl: "Abbiamo un calendario coerente, progressivo, legato alla situazione, questo calendario i francesi lo hanno perfettamente compreso e rispettato. Se tutto va bene revocheremo una serie di restrizioni il 30 giugno" ha spiegato, riferendosi anche alle mascherine.

 

Massima prudenza

Non significherà, però, un “liberi tutti: “Naturalmente il distanziamento sociale resterà, è importante: il lavarsi le mani, le distanze, il prestare attenzione nei grandi raduni" ha aggiunto Salomon. Anche dalla Fnomceo arriva un invito alla prudenza.

 

A non condividere l’idea di togliere le mascherine, invece, è Francesco Menichetti, virologo e primario di malattie infettive dell'ospedale di Pisa, che all'Adnkronos dice: "Io l'obbligo di mascherina non lo rimuoverei. Non sarei favorevole alla rimozione, poi decideranno le autorità (…). È possibile all'aperto tra vaccinati, tra chi ha il certificato verde ed è distanziato. Questo è accettabile e logico. Potrei toglierla una volta che sono all'aperto al mare, però toglierle come abitudine io aspetterei".

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA