Ritratti

Alitalia, chi è Alfredo Altavilla nuovo presidente esecutivo di Ita

Il Mef ha indicato Alfredo Altavilla quale nuovo Presidente esecutivo di Italia trasporto aereo (Ita). Prenderà il posto di Francesco Caio, nuovo Ad Saipem

Alitalia, chi è Alfredo Altavilla nuovo presidente esecutivo di Ita

Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha affidato la ex compagnia di bandiera Alitalia nelle mani di Alfredo Altavilla, per guidarla nel delicato percorso di ristrutturazione e di ricerca di un nuovo partner.

 

Il Ministero dell’Economia e delle finanze ha indicato Altavilla quale nuovo Presidente esecutivo di Italia trasporto aereo (Ita), “confermando la piena fiducia nell’amministratore delegato, Fabio Lazzerini, che proseguirà il notevole lavoro svolto per il lancio della società e la definizione del modello operativo e di business”.

 

Alitalia: Mef indica Altavilla nuovo presidente esecutivo di Ita

Il Mef indica Alfredo Altavilla come nuovo Presidente esecutivo della newco ItaItalia trasporto aereo, la nuova società pubblica che dovrebbe prendere il posto della commissariata Alitalia: “In virtù della rilevante esperienza manageriale e delle riconosciute capacità professionali, garantirà un prezioso apporto esecutivo allo sviluppo della società, con particolare riferimento alla strategia, alla finanza ed alle risorse umane”.

 

Alfredo Altavilla, manager pugliese di 54 anni e braccio destro di Marchionne ha lavorato per quasi 30 anni alla Fiat. Prenderà il posto di Francesco Caio, nuovo Amministratore delegato della Saipem. Il Mef “esprime un sentito ringraziamento al presidente uscente”.

 

Chi è Alfredo Altavilla, Presidente esecutivo di Ita: Età, studi, biografia, carriera

Alfredo Altavilla è un manager pugliese nato a Taranto 54 anni fa. Si è laureato in economia presso l'Università Cattolica di Milano.

 

Nel 1990 è arrivato a Torino alla Fiat, dove ha iniziato la sua carriera che lo ha portato a diventare presto braccio destro di Sergio Marchionne. Ha avuto un ruolo fondamentale nelle trattative con General Motors e nei negoziati per l’acquisizione della Chrysler.

 

Altavilla ha lasciato l’azienda del Lingotto nel 2018 dopo la mancata nomina ad Ad di FCA – Fiat Chrysler Automobiles.

 

Oggi, oltre ad essere membro nel Consiglio di amministrazione di varie aziende quotate come Telecom e Recordati, è consulente speciale del fondo di private equity Cvc, con sede in Lussemburgo.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA