Italia protagonista

Al via la 76^ Assemblea Onu: clima, Covid e Afghanistan in primo piano

L’Italia promuove iniziativa nell’emirato islamista, soprattutto a sostegno delle donne. Ad inaugurare i lavori è stata la giovane band sudcoreana dei Bts

Al via la 76^ Assemblea Onu: clima, Covid e Afghanistan in primo piano

L’inaugurazione della 76esima assemblea generale delle Nazioni Unite si è aperta in modo del tutto anomalo e dopo mesi nei quali le riunioni non si sono tenute in presenza. Mentre New York è blindata tra imponenti misure di sicurezza e anti-Covid, all’interno del Palazzo di Vetro si sono esibiti i Bts o Bangtang Boys, gruppo pop sudcoreano che ha vinto l’Mtv Award 2021.

I ragazzi hanno vestito i panni di “inviati speciali per le future generazioni e la cultura”. Con la loro Permission to dance, infatti, parlano di inclusione e lanciano un appello contro “discriminazione razziale e messaggi di odio”.

Al centro dei lavori dell’Onu ci sono ora clima, emergenza sanitaria da Covid e Afghanistan.

 

I temi in primo piano

L’assemblea Onu rappresenta un’occasione importante di confronto, per 7 giorni, tra gli Stati membri e a partire da oggi, 21 settembre. Tra i temi affrontati c’è l’emergenza sanitaria da Covid, ma anche il clima e i recenti avvenimenti geopolitici, come la crisi afghana, alla quale sarà dedicata una riunione dei ministri degli Esteri in vista del G20 dei capi di Stato e di Governo.

Non va poi dimenticato l’incidente diplomatico che si è creato dopo la firma dell’accordo “Aukus" tra Stati Uniti, Australia e Regno Unito, che ha scatenato la dura reazione della Francia.

 

Covid: più vaccini in tutto il mondo

Sul fronte sanitario, l’appello lanciato dal Segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, è stato chiaro: i vaccini devono arrivare a tutti i Paesi del mondo, mentre ad oggi oltre il 70% delle dosi è stato somministrato in soli 10 paesi.

Sempre a proposito di vaccini, però, c’è già una spaccatura: l’Onu ha richiesto la vaccinazione anti-Covid per le riunioni al chiuso, ma Brasile e Russia sono contrarie.

 

Clima: confermare gli impegni globali

La riduzione delle emissioni e l’adozione di politiche di contenimento degli inquinanti è ormai vista come una necessità. La 76esima assemblea Onu è vista come ultima occasione per confermare la strada intrapresa e giungere con una visione compatta al G20 di Roma e alla conferenza sul cambiamento climatico di novembre a Glasgow.

 

La crisi afghana e l’impegno italiano per le donne

Quanto accaduto in Afghanistan è sotto gli occhi di tutti e occorre agire, soprattutto a difesa dei diritti delle donne. Una battaglia portata avanti in particolare dall’Italia. Per questo delle due riunioni parallele in programma, la prima affronterà il problema proprio questo aspetto, mentre la seconda, che si svolgerà nell’ambito della Presidenza italiana del G20, avrà come protagonisti i ministri degli Esteri e sarà presieduta da Luigi Di Maio. Dovrebbe partecipare anche la Cina.

 

L’accordo Aukus e la crisi con la Francia

Il vertice a New York servirà anche ad sciogliere la tensione che si è creata dopo la firma dell’accordo Aukus? L’obiettivo del presidente Usa, Biden, è di cogliere l’occasione per avere un colloquio con il capo dell’Eliseo, Macron, a margine dei lavori. La Francia ha ritirato in segno di protesta i propri ambasciatori in Usa e Australia, e ha cancellato il vertice della Difesa con il Regno Unito. Ma resta l’irritazione anche da parte di Cina e Corea del Nord, che temono un’espansione americana nell’Indo-pacifico.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA