Covid e varianti

Covid, nuova sottovariante Delta anche in Italia. Novità su terza dose

Speranza: “Valuteremo l’ampliamento delle immunizzazioni”. Negli Usa da novembre il piano per vaccinare i bambini. In Russia deciso un mini lockdown

Covid, nuova sottovariante Delta anche in Italia. Novità su terza dose

Sono 9 i casi identificati della sottovariante Delta, una nuova mutazione (chiamata AY.4.2) riscontrata anche in Italia.

Sarebbe più contagiosa del 10%, ma il vaccino non perderebbe efficacia.

Fino ad ora era stata segnalata soprattutto nel Regno Unito, dove intanto la situazione peggiora.

Aumentano i contagi e si teme che entro l’inverno possano arrivare anche a 100.000 al giorno, dopo che negli ultimi giorni si sono sfiorati i 50mila contagi quotidiani.

Situazione critica anche in Russia, dove scatta un mini-lockdown, mentre in Italia il ministro della Salute, Roberto Speranza, anticipa la possibilità di estendere la platea per la terza dose di vaccino ad alcune categorie “fragili”, compresi tutti gli over 50.

Negli Usa, invece, si procede verso l’autorizzazione delle somministrazioni di vaccino anche nei bambini tra i 5 e gli 11 anni.

Il punto.

 

Uk, Boris Jhonson prende tempo

Il premier, Boris Johnson, per ora non sembra voler far scattare il cosiddetto “piano B”, perché le ospedalizzazioni sono ancora sotto controllo e i decessi non crescono allo stesso ritmo dei contagi. In caso di emergenza, però, è possibile che scattino alcune restrizioni, come l’obbligo di mascherina nei luoghi al chiuso.

 

Russia, mini-lockdown

Situazione critica anche in Russia, dove il presidente Vladimir Putin ha dato la sua approvazione a un mini-lockdown proposto dal governo di Mosca, che prevede l'astensione dal lavoro dal 30 ottobre al 7 novembre, per cercare di fermare la diffusione dei contagi da coronavirus.

"L'obiettivo principale è proteggere la vita e la salute dei nostri cittadini" ha detto il capo del Cremlino in un intervento tv, invitando i cittadini russi a ''mostrare responsabilità, per favore''. L'aumento dei casi sarebbe legato agli scarsi livelli di immunizzazione, tanto che Putin ha esortato a vaccinarsi. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 1.028 morti e 34.073 nuovi contagi, con 226.353 decessi: il più alto numero di morti nel continente europeo.

 

Usa, vaccino ai bambini da novembre

Negli Usa, invece, il piano di vaccinazione prevede l’immunizzazione ai bambini tra i 5 e gli 11 anni a partire da novembre, non appena arriverà l'autorizzazione della Food and Drug Administration (Fda) al siero per età pediatrica Pfizer/BioNTech. Si prevede di distribuire circa 28 milioni di dosi nelle farmacie locali e potenzialmente anche nelle scuole.

Intanto a New York è scattato l’obbligo di vaccino per tutti i dipendenti pubblici (circa 160mila persone). Chi non si è ancora vaccinato riceverà in busta paga 500 dollari se si sottoporranno alla prima dose in un centro comunale; l'offerta è valida fino al 29 ottobre, dopo di che i non vaccinati verranno messi in congedo non retribuito.

 

La terza dose in Italia: a chi

Per il ministro della Salute, Roberto Speranza, si sta valutando l’estensione della terza dose potenzialmente a tutta la popolazione, con priorità alle categorie fragili, compresi gli over 50. Intanto una circolare della struttura commissariale coordinata dal Generale Figliuolo esorta le Regioni perché "procedano con immediatezza ad effettuare i richiami vaccinali in parallelo a tutte le categorie indicate, fermo restando il solo vincolo del rispetto dell'intervallo temporale di almeno 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario". Il testo invita al coinvolgimento di medici di famiglia e pediatri, insieme ai farmacisti.

"Questo coinvolgimento - ha spiegato il generale - assicura la massima capillarità in una fase in cui, con la sovrapposizione dei cicli primari, dei richiami e della vaccinazione antinfluenzale, puo' diventare ulteriore valore aggiunto il rapporto tra cittadini e medici/strutture sanitarie ordinarie del territorio".

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA