Gli obiettivi

G20 di Roma, Draghi e Mattarella: “Multilateralismo unica strada”

Raggiungere il 70% dei vaccinati nel mondo entro metà 2022, ripresa economica, una tassazione giusta ed equa, cambiamento climatico sono i temi del G20

G20 di Roma, Draghi e Mattarella: “Multilateralismo unica strada”

G20 di Roma, il discorso del premier Draghi su come "il multilateralismo sia l'unica risposta possibile ai problemi di oggi", hanno caratterizzato la prima giornata del summit. Il grande tema rimane però quello della lotta ai cambiamenti climatici sebbene nelle bozze di accordo vi siano solo impegni vaghi ma Palazzo Chigi chiarisce: "I documenti usciti finora sono versioni preliminari e gli sherpa sono ancora al lavoro". Accordo invece sulla minimum tax.

 

70% di vaccinati nel mondo entro la metà del 2022

La giornata del G20 è iniziata con Draghi e le sue sentite parole di apertura: "splendido tornare a incontrarsi in presenza dopo dopo alcuni anni difficili", ma avverte necessario "non fare errori" in una fase in cui il momento peggiore del contagio, almeno in alcune parti del mondo, sembra alle spalle e questo permette di "guardare al futuro con più ottimismo". E poi ricorda “la pandemia non è finita" e ci sono "disparità sconvolgenti e moralmente inaccettabili" nella distribuzione globale dei vaccini. Per questo occorre fare "di tutto" per raggiungere il 70% di vaccinati nel mondo entro la metà del 2022, come chiesto dall'Oms. 

 

Ripresa economica

La ripresa dal punto di vista economica presenta anch’essa delle fragilità e dei rischi. "Campagne vaccinali di successo e azioni coordinate da parte dei governi e delle banche centrali hanno permesso la ripresa dell'economia globale" e "molti dei nostri Paesi hanno lanciato dei piani di ripresa per dare impulso alla crescita, ridurre le diseguaglianze, promuovere la sostenibilità". Quello che sta emergendo è "un nuovo modello economico che deve promuovere una ripresa più equa", sostenendo in particolare "i lavoratori informali, gli abitanti delle zone rurali e le piccole imprese che sono stati messi a dura prova" dal Covid.

 

Draghi: "Serve multiculturalismo"

Di fronte a queste sfide, è la conclusione di Draghi, "il multilateralismo è la migliore risposta ai problemi che affrontiamo oggi. Per molti versi, è l’unica soluzione possibile. Dalla pandemia, al cambiamento climatico, a una tassazione giusta ed equa, fare tutto questo da soli, semplicemente, non è un'opzione possibile". 

 

Mattarella: "Multilateralismo è sola risposta alle sfide"

Anche il presidente della Repubblica Mattarella ha parlato di multilateralismo. "La pandemia ha reso evidente, in maniera drammatica, che nessuno - a prescindere dalle dimensioni della sua economia - è in grado di affrontare, da solo, problemi che riguardano la condizione generale dell'umanità. Il multilateralismo e la cooperazione rappresentano le sole risposte concrete ed efficaci", ha detto il Capo dello Stato parlando ai leader del G20 al Quirinale durante la cena di gala. "Dobbiamo assicurare un futuro ai giovani".

 

Palazzo Chigi, Draghi soddisfatto per intesa Usa-Ue

Il premier Draghi ha espresso grande soddisfazione per l'accordo raggiunto da Unione Europea e Stati Uniti "sui dazi su acciaio e alluminio". È quanto reso noto da palazzo Chigi. La decisione "conferma l'ulteriore rafforzamento in atto delle già strette relazioni transatlantiche e il progressivo superamento del protezionismo degli scorsi anni". Draghi ha auspicato che questo accordo "sia un primo passo verso un'ulteriore apertura degli scambi tra Ue e Stati Uniti, per favorire la crescita di entrambe le economie".

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA