La pensione di marzo

Pensioni marzo 2022, arrivano gli aumenti e i pagamenti anticipati

L’Inps ha comunicato il calendario ufficiale del pagamento della pensione di marzo 2022 e sempre da marzo scattano gli aumenti per rivalutazione e IRPEF

Pensioni marzo 2022, arrivano gli aumenti e i pagamenti anticipati

Pensioni marzo 2022, aumenti e pagamenti anticipati. Come sappiamo dal 1° gennaio 2022 sono scattati gli adeguamenti (e gli aumenti) delle pensioni alla perequazione, ossia la rivalutazione annuale degli importi dei trattamenti pensionistici in base al costo della vita. Inoltre gli assegni otterranno anche un aumento per effetto delle nuove aliquote Irpef e per l'innalzamento della no tax area a 8.500 euro ed il loro pagamento sarà anticipato a febbraio secondo il calendario Inps-Poste.

 

Pagamento anticipato pensioni marzo 2022

Come da comunicazione ufficiale di Poste Italiane, le pensioni di marzo 2022 verranno pagate in anticipo a partire da mercoledì 23 febbraio per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti da oltre 8.000 ATM Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello.

Il pagamento delle pensioni in contanti avverrà secondo la seguente turnazione alfabetica che potrà variare in base al numero di giorni di apertura dell’Ufficio Postale di riferimento:

Pertanto, ecco il calendario pagamenti Pensioni marzo 2022:

Mercoledì 23.02cognomi dalla A alla B
Giovedì 24.02C-D
Venerdì 25.02E-K
Sabato 26.02 (mattina)L-O
Lunedì 28.02P-R
Martedì 01.03S-Z

 

 

 

 

 

 

 

Poste Italiane ricorda inoltre che i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali, che riscuotono normalmente la pensione in contanti e che non hanno già delegato altri soggetti al ritiro della pensione, possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri.

 

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito www.poste.it o contattare il numero verde 800 00 33 22.

 

Pensioni marzo 2022 aumenti:

A partire dal 1° gennaio 2022 è entrato in vigore il sistema a 3 scaglioni introdotto con la legge 388/2000 che prevede una rivalutazione piena al 100% per le persone fino a 4 volte il minimo, al 90% sulla quota di pensione tra quattro e cinque volte il minimo e del 75% sulle pensioni oltre cinque volte la quota minima. 

  • 100% per le pensioni fino a 4 volte il trattamento minimo;

  • 90% per le pensioni comprese tra 4 e 5 volte il trattamento minimo

  • 75% per le pensioni oltre 5 volte il trattamento minimo.

 

Facciamo qualche calcolo e qualche esempio:

Per una pensione pari a 2.500,00 euro la rivalutazione nel 2022 è dell’1,7% per la quota fino a 2.062,32 euro con un aumento pari a 35,06 euro, dell’1,53% (ossia il 90% di 1,7%) per i rimanenti 437,68 euro (+6,70 euro), per un incremento totale pari a 41,76 euro.

Per gli stessi calcoli l'assegno sociale 2022 passa da 467,65 euro mensili rispetto ai 460,28 euro dell'anno precedente.

 

Perequazione e riforma Irpef

Per i pensionati è previsto anche un altro vantaggio quello derivato dalla rimodulazione delle nuove aliquote Irpef 2022, che dovrebbe partire proprio dal mese di marzo. Come previsto dalla legge di bilancio 2022 e dalla rifoma Irpef, è stata cancellata l'aliquota del 41% e sono state abbassate le due aliquote centrali, passate rispettivamente dal 27 al 25% e dal 38 al 35%. Una taglio questo che avrà effetti sia sulle pensioni e sia sui redditi da lavoro dei contribuenti che pagano l'imposta sul reddito delle persone fisiche. 

Ecco la tabella con le nuove aliquote Irpef 2022:

ScaglioniRedditoAliquote Irpef 2022
1° scaglionefino a 15mila euro23%
2° scaglioneda 15.000 a 28mila euro25%
3° scaglioneda 28.000 a 50mila euro35%
4° scaglioneoltre i 50mila euro43%
COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA