Il posticipo di Serie A

Fiorentina-Roma, scatta l’ora per l’Europa: canali TV e formazioni

Al Franchi di Firenze va in scena il posticipo della trentaseiesima giornata: uno scontro diretto per l’Europa, che nessuna delle due compagini può fallire.

Fiorentina-Roma, scatta l’ora per l’Europa: canali TV e formazioni

Dopo la vittoria in semifinale con il Leicester, la Roma di Mourinho è subito chiamata in causa per un nuovo incontro decisivo, stavolta in chiave Europa. Questa sera infatti va in scena, al Franchi di Firenze, una super sfida per raggiungere al più presto il quinto o il sesto posto, con la Viola che si vuole rialzare dopo ben tre sconfitte consecutive.

 

Le vittorie di Lazio e Atalanta nel weekend hanno smosso gli animi delle concorrenti, visto che non vi è più tempo per fare passi falsi e al primo errore, si rischia realmente di rimanere fuori, al seguito comunque di un campionato positivo. Da una parte la corazzata di Italiano, che è arrivato da seconda scelta, dopo il caos Gattuso, portando un’anima a Firenze, che ormai mancava da anni.

 

Dall’altra lo “Special One”, incapace di accettare il termine “sconfitta”, lottando su tutti fronti con un gruppo che vede un mix tra giovani talenti ed esperti guerrieri. insomma, una sfida che si pronostica dall’alta intensità di gioco, con entrambe le squadre che non si possono permettere di risparmiarsi in uno scontro che potrebbe valere la stagione in campionato.

 

Specifichiamo in campionato, visto che i capitolini hanno comunque a disposizione la finale a Tirana contro il Feyenoord per giungere all’Europa League, in caso di vittoria. Certo, voler ottenere risultati migliori rispetto alla gestione Fonseca fa sicuramente parte del progetto: progredire, raggiungendo passo dopo passo uno step più elevato, portando così ad una reale evoluzione il team giallorosso.

 

La finale europea in ogni caso sottolinea l’importanza di avere una mentalità vincente in panchina, come quella del tecnico portoghese. Non vuole risparmiare nessuno nella serata toscana, specie per la rabbia con cui giungono alla gara i padroni di casa, dopo le numerose delusioni che hanno portato la squadra sotto anche all’Atalanta.

 

“Veniamo da tre sconfitte, ma prima venivamo da sei risultati utili. Vorrei ritrovare quella Fiorentina lì. La migliore in stagione che prendeva in mano le partite. Anche senza concretizzare più di tanto, eravamo sempre noi a comandare il gioco, soprattutto in casa siamo stati letali.”. Il fattore Franchi ha sempre aiutato il gruppo, che è riuscito ad ottenere risultati importanti quasi con chiunque, anche con le big come Napoli o Atalanta.

 

Ci sono da sciogliere alcuni nodi legati alla formazione, visto che il coach ha di nuovo a disposizione alcune pedine chiave, rimaste fuori per infortunio negli ultimi turni. Tra i pali fiducia a Terracciano, nonostante gli ultimi errori. Difesa a quattro con Venuti, Milenkovic, Igor e il capitano, Biraghi. A centrocampo recupera finalmente Bonaventura, che è mancato parecchio agli schemi della squadra, che necessitano di un incursore aggiunto in area di rigore.

 

Torreira da diga, accompagnato dal fisico imponente di Duncan in mezzo al campo. Davanti tridente fantasioso, con Gonzalez e Saponara che agiscono alle spalle di Cabral, ancora in vantaggio rispetto a Piatek. Nessuno dei due ha avuto la continuità di Vlahovic, ma il brasiliano può iniziare a mettere le basi per diventare il nove del futuro, considerando anche la giovane età.

 

Mou risponde con una formazione leggermente diversa rispetto alla sfida europea, visti alcuni acciacchi che hanno subito i suoi giocatori. In porta Rui Patricio, che deve dirigere la difesa a tre composta da Mancini, uomo fiorentino, Smalling e Kumbulla, che finalmente si sta ritagliando il giusto spazio.

 

Sugli esterni torna Maitland-Niles, per far rifiatare Zalewski, con Cristante e Veretout a schermare la difesa. Vina rimante favorito su Karsdorp sull’altra corsia esterna. Davanti tridente inedito con Afena-Gyan e Pellegrini ad accompagnare Abraham, che nonostante non stia al top, parte comunque titolare. 

Fiorentina-Roma: Stadio Franchi, ore 20:45, canali TV

  • Dazn 1

Fiorentina-Roma: le probabili formazioni

Fiorentina (4-3-3): Terracciano; Venuti, Milenkovic, Igor, Biraghi; Bonaventura, Torreira, Duncan; Gonzalez, Cabral, Saponara. All. Italiano

 

Roma (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Kumbulla; Maitland-Niles, Cristante, Veretout, Vina; Afena-Gyan, Pellegrini; Abraham. All. Mourinho

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA