Roma brucia

Domato il rogo a Centocelle. Gualtieri: “Sequenza impressionante”

Per il sindaco occorre indagare, per capire se si sia trattato di un incendio di origine dolosa. Invito di D’Amato: “Finestre chiuse e usare le mascherine”

Domato il rogo a Centocelle. Gualtieri: “Sequenza impressionante”

Ci sono volute diverse ore, ma alla fine anche il rogo a Centocelle è stato domato dai vigili del fuoco, impegnati da sabato per circoscrivere l’incendio divampato intorno alle 16.50 all'altezza di via Casilina e che ha interessato vari autodemolitori.

Non ci sono stati feriti, ma l’enorme nube nera di fumo, spinta dal vento, si è estesa a diversi quartieri della Capitale ed è rimasta visibile anche dal centro.

Dall’Assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, è arrivato l’invito a "usare le mascherine". Il Sindaco, Roberto Gualtieri, ha commentato: "Sequenza impressionante di roghi".

 

Troppi incendi nella Capitale

Quelle delle ultime ore è stato solo l’ennesimo rigo che si è verificato in pochi giorni nella Capitale. A sottolinearlo è stato anche in Sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, secondo cui non è chiaro se la "sequenza impressionante" di incendi che hanno colpito la Capitale sia "di origine criminale o solo colposa". Il primo cittadino ha comunque invitato a evitare speculazioni politiche.

"Gli incendi che hanno colpito la città in questi ultimi giorni sono una sequenza impressionante di episodi che sta mettendo a dura prova Roma e i romani", ha scritto Gualtieri su Facebook, "stiamo monitorando costantemente la situazione e non sappiamo ancora se siano episodi di origine criminale o solo colposa. Non è il momento di speculazioni politiche e di divisioni. È il tempo dell'unità, della vicinanza alle romane e ai romani colpiti, e della determinazione a non farsi intimidire e ad andare avanti sulla strada della modernizzazione e del rilancio di Roma", ha scritto ancora Gualtieri.

"Ringrazio a nome di tutte le cittadine e i cittadini i Vigili del Fuoco e i volontari della Protezione Civile impegnati senza risparmio per contenere i danni", ha aggiunto il Sindaco, "il Comune lavora in stretto coordinamento con le Forze dell'ordine e con la Prefettura per accertare le cause di ciascun evento ed assistere le persone coinvolte".

 

Dalle prime fiamme alla nube nera

L'incendio era divampato nel pomeriggio a Roma nella zona di via Casilina. La densa nube di fumo è rimasta stata visibile per ore in tutto il quadrante est della Capitale compresa l'area di Centocelle, Cinecittà e il quartiere Appio. Molti cittadini avevano postato sui social video con il cielo scuro, mentre altri avevano segnalano di avere sentito delle "esplosioni".

Le autorità hanno invitato i cittadini delle zone coinvolte a tenere chiuse le finestre e, se in strada, a usare la mascherina.

A fine giornata i vigili del fuoco hanno fatto sapere che "Le attività di messa in sicurezza” stavano “ma la situazione attualmente è sotto controllo; in via di spegnimento gli ultimi focolai. Nei prossimi giorni sarà possibile valutare realmente tutti i danni. Tutti i pronto soccorso della zona sono stati allertati dalla Regione per eventuali sintomi respiratori."

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA