vostok-2022 exercise

Usa-Cina-Russia: giochi di guerra e di potere. Kim verso l’Ucraina?

Le trattative tra Washington e Taipei non piacciano a Xi Jinping, che con Vostok-2022 è sempre più vicino a Putin. Kim Jong-un pronto a invio miliari a Kiev

Usa-Cina-Russia: giochi di guerra e di potere. Kim verso l’Ucraina?

Gli Usa e Taiwan hanno dato il via ufficiale alle trattative per un'iniziativa commerciale bilaterale, alimentando la già alta tensione con la Cina che assicura che adotterà "tutte le misure necessarie per salvaguardare con decisione sovranità, sicurezza e interessi di sviluppo". Il tutto mentre si intensifica il rapporto tra Xi-Jinping e Putin. I due paesi, infatti, si sono dati appuntamento a Vostok (Est)-2022, la mega esercitazione organizzata dalla Russia, in 13 poligoni, che si terrà dal 30 agosto al 5 settembre, e che vede la partecipazione di altri paesi tra cui India, Bielorussia, Tagikistan e Mongolia.

Il ministero della Difesa cinese ha affermato che - a Vostok - cercherà di rafforzare la capacità delle sue truppe di rispondere alle minacce alla sicurezza e di migliorare il coordinamento strategico con la Russia e altri partecipanti, e "non è collegata all'attuale situazione internazionale o regionale".

 

Relazioni intense tra Usa e Taiwan

Le trattative Usa-Taiwan che come riporta l'agenzia Bloomberg citando l'ufficio del rappresentante per il Commercio americano, "rafforzeranno i nostri rapporti commerciali e di investimento, porteranno avanti le priorità comuni sul fronte commerciale, promuoveranno l'innovazione e la crescita economica inclusiva per i lavoratori e le imprese", avranno come effetto primario quello di esacerbare la Cina sovranista di Xi Jinping, che assicura che adotterà "tutte le misure necessarie per salvaguardare con decisione sovranità, sicurezza e interessi di sviluppo".

Intanto Taiwan mobilita i suoi nuovi jet da combattimento più avanzati, gli F-16V, in risposta alle maxi manovre della Cina intorno all'isola adottate contro la visita a Taipei della speaker della Camera americana, Nancy Pelosi. Il ministero della Difesa ha riferito che le operazioni avevano l'obiettivo di simulare un assetto strategico contro un'invasione della Cina, mentre gli F-16V schierati erano dotati di missili anti-nave Harpoon di fabbricazione Usa per testare la "prontezza al combattimento".

 

Cina-Russia sempre più vicine

Tra Russia e Cina, c’è una certezza: a Xi Jinping piacciono i giochi di guerra, quelli di potere e quelli politici e a Putin piace fare la guerra. E ora, un contingente cinese è diretto in Russia per le grandi manovre di Vostok-2022 che, servirebbero ad “Approfondire la collaborazione pratica e amichevole con gli eserciti delle nazioni partecipanti”, come ha confermato il Ministero della difesa di Pechino. 

 

Kim Jong-un verso l’Ucraina?

La Corea del Nord ha ripreso ieri a testare il suo arsenale missilistico. E lo ha fatto lanciando due missili da crociera, dopo due mesi di pausa dovuta probabilmente alla pandemia, sulla quale però, circa una settimana, Kim aveva proclamato di aver ottenuto una "eclatante vittoria", sebbene, come è stato appena rivelato dalla sorella di Kim, il covid avrebbe contagiato anche il leader nordcoreano.

Ma la questione forse più allarmante è che Kim Jong-un potrebbe essere pronto ad inviare in terra ucraina alcune decina di militari, per due motivi: sostenere i russi e studiare una guerra da combattere con le armi fornite dagli americani all'Ucraina.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA