Conti italiani tra luci e ombre

Pil italiano cresce a sorpresa e Mattarella chiede più inclusione

Il Capo dello Stato: “Occorre più inclusione finanziaria”. Ministro Giorgetti: “Proteggere la dignità di famiglie e imprese, non logica del sussidio”

Pil italiano cresce a sorpresa e Mattarella chiede più inclusione

Nel pieno della crisi economica, dovuta soprattutto agli effetti della guerra in Ucraina, al caro energia e alle conseguenze di due anni di pandemia, arriva un dato positivo e che sorprende anche gli addetti ai lavori. 

Il Pil italiano cresce, seppure segnando un marca rallentamento nel terzo trismestre rispetto al secondo trimestre del 2022. 

A indicarlo sono i dati Istat, commentato dallo stesso istituto di statistica, secondo cui il settore che sta segnando il maggior recupero è quello dei servizi. 

Contemporaneamente, però, è arrivato anche il monito del capo dello Stato, Sergio Mattarella, in occasione della Giornata mondiale del Risparmio. Secondo il presidente della Repubblica "Nell'era dell'incertezza, la fiducia è merce preziosa, indispensabie per la ripartenza: offrire un clima positivo e una rete di sicurezza è responsabilità che non può essere evasa". 

 

Pil in crescita, a sorpresa: come mai

"La fase espansiva del Pil prosegue per il settimo trimestre consecutivo", sottolinea l'Ista, nel chiarire poi che si tratta di un andamento "in decelerazione rispetto al secondo trimestre dell'anno". 

Il balzo inaspettato, intanto, fa sì che la crescita già acquisita finora, relativa al 2022, salga al 3,9% contro il 3,3% delle previsioni della Nadef. Il Pil in salita, infatti, segna il settimo dato consecutivo in crescita. 

Secondo l'istituto di statistica, oltre, l'economia del periodo di riferimento (da luglio a settembre) è cresciuta dello 0,5% rispetto al periodo tra aprile e giugno, e del 2,6% rispetto allo stesso trimestre del 2021.

 

Il traino dell'import e dei servizi

Naturalmente non si tratta di analisi definitive, ma si "dati provvosori", come sottolinea ancora l'Istat, che non manca di sottolineare anche un calo dell'agricoltura e dell'industria. A trainare la crescita, infatti, sarebbe il solo comparto dei servizi. Come spiegano ancora gli esteri, "dal lato della domanda, si rileva un contributo positivo della componente nazionale (al lordo delle scorte) e un apporto negativo della componente estera netta, a seguito di una crescita delle importazioni maggiore rispetto alle esportazioni. 

 

"Proteggere famiglie e imprese"

Di fronte a questo scenario, è intervenuto anche il ministro dell'Economia, Giancarlo Giorgetti, spiegando che "occorre il massimo impegno per proteggere l'economia delle famiglie e delle imprese dalle emergenze gravi del presente, nella convinzione che - in questi anni di incertezza - occorra proteggere la dignità e l'operosità dei cittadini, e non la logica del debito e del sussidio; e che si debbano tutelare le imprese dalla volatilità dei prezzi e dalla scarsità delle risorse, non solo assicurando loro la disponibilità di liquidità, ma anche che tale disponibilità sia accessibile a condizioni il più possibile vantaggiose". 

 

Mattarella nella Giornata del Risparmio

Intanto nelle scorse ore era arrivato anche l'intervento del capo dello Stato: "La difesa del valore dei redditi e del risparmio contro la crescita dell'inflazione, dovuta all'impennata del costo dell'energia e degli altri beni di prima necessità, appare più che mai un compito primario al quale la Repubblica è tenuta per Costituzione", ha sottolineato il presidente della Repubblica. 

Sergio Mattarella, nel suo discorso, ha proseguito spiegando che "Il coraggio dell'innovazione deve sapersi accompagnare alla grande attenzione alle povertà vecchie e nuove, non ultima la povertà educativa che determinata intollerabili esclusioni". 

 

L'importanza dell'inclusione finanziaria

Per Mattarella è importante l'"inclusione, anche quella finanziaria", definita come un "obiettivo da non trascurare, per accrescere nei risparmiatori la consapevolezza delle opportunità e dei rischi offerti dal mercato, per consentire la crescita del Paese". 

Da qui il valore e la funzione delle Fondazioni bancarie, che secondo il capo dello Stato "sono state un veicolo molto prezioso e la loro funzione è accentuata in questa stagione per attenuare gli impatti sociali negativi, senza che debba venir meno il primario compito delle istituzioni pubbliche in questa direzione". 

"Un clima di incertezza caratterizza quest'anno la giornata mondiale del risparmio - ha proseguito Mattarella - A fronte delle sfide molto impegnative che si presentano davanti a noi, prima fra tutte la condizione della guerra, la tutela e la valorizzazione del risparmio assumono un significato particolare". 

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA