EditorialiOpinioniAnalisiInchiesteIntervisteScenariFirme
titoli e privilegi reali

L’annus horribilis di Harry e Meghan: cosa potrebbe fare re Carlo

Secondo i media britannici Carlo III sarebbe pronto a ripudiare il suo secondogenito dopo l’uscita, il 10 gennaio 2023, del suo memoriale “esplosivo”

L’annus horribilis di Harry e Meghan: cosa potrebbe fare re Carlo

Il 2023 potrebbe essere l’annus horribilis di Harry e Meghan. In vista dell’uscita del memoriale “esplosivo” di Harry, re Carlo III sarebbe pronto a ripudiare il figlio ribelle e la nuora americana privandoli dei titoli e dei privilegi reali, se i contenuti de memoriale dovessero danneggiare la Corona. 

 

Secondo i media britannici Carlo III avrebbe preso questa decisione in seguito all’annuncio della data di uscita dell’ autobiografia del suo secondogenito, prevista per il 10 gennaio prossimo, che si intitola  “Spare” (ruota di scorta), chiaro riferimento alla consuetudine secondo cui la monarchia deve avere un erede e un sostituto. Ed è stato questo il ruolo di Harry nei confronti di William: il fratello maggiore è l’erede al trono e lui il pezzo di ricambio, ovvero la riserva pronta a intervenire nel caso succedesse qualcosa all’erede. 

 

La Royal Family si starebbe già preparando a controbattere le nuove rivelazioni contenute nel memoriale di Harry, e nel caso queste andassero a ledere il prestigio della Corona britannica, Harry e Meghan non sarebbero più i duchi di Sussex. Il biografo reale Tom Bower, assicura che, se sarà necessario, il sovrano sarebbe pronto a cancellare i titoli anche ai figli della coppia, i piccoli Archie e Lilibet. 


La casa editrice Penguin Random House, ha anticipato che il memoriale del secondogenito di re Carlo e della compianta Lady Diana, è una“storia candida ed emotivamente potente del principe Harry per i lettori di tutto il mondo, che condivide un viaggio personale straordinariamente toccante dal trauma alla guarigione, che parla del potere dell'amore e che ispirerà e incoraggerà milioni di persone in tutto il mondo”.

 

Per il libro Harry ha ricevuto un anticipo di 18,4 milioni di sterline, e ha donato oltre un milione a “Sentebale”, ente di beneficenza per bambini e oltre 300.000 sterline a WellChild, un'associazione che sostiene i bambini disabili e le loro famiglie.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA