EditorialiOpinioniAnalisiInchiesteIntervisteScenariFirme
Le “celebrità di serie D”

Harry e Meghan sono “i poveri” di Montecito, parola di Tina Brown

La biografa reale rivela che il patrimonio dei Sussex è inferiore a quello dei loro vicini vip ma in futuro sono in arrivo grandi guadagni con “Spare”

Harry e Meghan sono “i poveri” di Montecito, parola di Tina Brown

La stampa britannica e gli esperti di casa Windsor fanno i conti in tasca a Harry e Meghan. E secondo loro i duchi di Sussex sono ricchi, ma non tanto. La giornalista inglese e biografa reale Tina Brown, ex direttrice di Vanity Fair e del New Yorker, ha rivelato che il patrimonio dei duchi di Sussex non supera i 22 milioni di dollari e sono i poveri di Hollywood”.

Mentre le altre star che vivono come loro a Montecito, in California, hanno patrimoni miliardari. L’indiscussa prima donna della tv americana Oprah Winfrey per esempio ha una fortuna di 2,5 miliardi di dollari.

“Non deve essere piacevole, per i duchi, essere celebrità di serie D, senza abbastanza soldi – ha continuato Tina Brown - la loro loro villa da 14 milioni di dollari è un umile cottage rispetto alle dimore dei super ricchi che vivono a Montecito”. 

Ma i Sussex sarebbero pronti per “tenere il passo con i loro vicini super ricchi”. E avrebbero già gli scatoloni pronti per cambiare casa. Secondo gli ultimi gossip Harry e Meghan avrebbero preso una dimora da 22 milioni di dollari nella Hope Ranch community, nel quartiere super esclusivo di Santa Barbara dove (tanto per avere un’idea), vive il miliardario di SpaceX Elon Musk

 

I guadagni futuri dei Sussex

Nel futuro di Harry e Meghan sono in arrivo enormi guadagni: in cantiere c'è un documentario di Netflix (al momento fermo) sulla loro vita dopo l'addio alla Royal family e anche il nuovo libro “esplosivo” di Harry sulla sua vita. Per il memoriale il principe ha già avuto circa 20 milioni di dollari d'anticipo dalla casa editrice americana la Penguin Random House. 

L’autobiografia si intitola “Spare” (la ruota di scorta), e sarà in libreria il 10 gennaio 2023. Il volume sarebbe dovuto uscire in autunno, ma la data è slittata dopo la morte della regina Elisabetta.  

Secondo Tina Brown però ci sono molte possibilità che il libro verità del secondogenito di re Carlo e della indimenticata principessa Diana non arrivi mai in libreria perché “distruggerebbe ogni possibilità di riconciliarsi con la famiglia reale”, e la biografa reale ha pure detto che re Carlo sarebbe pronto a rimborsare i soldi dell’anticipo alla casa editrice, pur di non fare uscire il libro del figlio ribelle.  

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA