tra giugno e luglio

Quattordicesima 2024: chi ne ha diritto, quando arriva e importi

La quattordicesima mensilità è un’importante integrazione del reddito per molti lavoratori e pensionati italiani. Ecco a chi spetta e quando viene erogata

Quattordicesima 2024: chi ne ha diritto, quando arriva e importi

Con l'avvicinarsi delle vacanze estive, molti lavoratori dipendenti e pensionati italiani attendono con ansia la quattordicesima mensilità. Questo beneficio, introdotto per fornire un sostegno economico supplementare, rappresenta un momento di sollievo finanziario per numerose famiglie. Tuttavia, non tutti ne hanno diritto, e le modalità di erogazione variano a seconda del contratto di lavoro e del tipo di pensione percepita. In questo articolo, esamineremo in dettaglio chi può beneficiare della quattordicesima, quando viene corrisposta e quale ne è l'ammontare, chiarendo ogni aspetto di questo importante sostegno economico.

 

Che cos'è la Quattordicesima

La quattordicesima mensilità è una somma aggiuntiva che viene erogata ai lavoratori dipendenti e ai pensionati, solitamente tra i mesi di giugno e luglio. Questo pagamento extra è concepito per alleviare le pressioni finanziarie che possono accumularsi durante l'anno, specialmente in vista delle vacanze estive. Nel caso dei lavoratori dipendenti, la quattordicesima si configura come una retribuzione differita, maturata mensilmente durante l'anno lavorativo e corrisposta in un'unica soluzione. Per i pensionati, invece, rappresenta un'integrazione al trattamento pensionistico che varia in base a specifici criteri reddituali e di età.

 

A chi spetta la Quattordicesima

Non tutti i lavoratori dipendenti e pensionati hanno diritto alla quattordicesima. Per quanto riguarda i dipendenti, solo alcune categorie specifiche, determinate dai Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro (CCNL), possono beneficiarne. Tra queste categorie troviamo i settori del terziario, commercio e turismo, alimentare, chimico, pulizie e multiservizi, autotrasporti e logistica. In questi ambiti, la quattordicesima è prevista come un riconoscimento delle particolari condizioni lavorative e contributive dei dipendenti.

Per i pensionati, le regole di accesso alla quattordicesima sono altrettanto specifiche. La misura è destinata ai titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico dell’Assicurazione Generale Obbligatoria e delle forme sostitutive, esclusive ed esonerative della stessa, gestite da enti pubblici di previdenza obbligatoria. Inoltre, i beneficiari devono avere almeno 64 anni e un reddito complessivo non superiore a due volte il trattamento minimo annuo del Fondo Lavoratori Dipendenti. Per chi rientra in questa categoria, l’importo della quattordicesima può variare a seconda del reddito percepito, grazie a una clausola di salvaguardia che ne garantisce la proporzionalità.

 

Quando arriva la Quattordicesima pensionati e lavoratori

Le tempistiche di erogazione della quattordicesima variano tra lavoratori dipendenti e pensionati. Per i dipendenti, non esiste una data fissa universale; solitamente, il pagamento avviene tra metà giugno e metà luglio. Questa flessibilità dipende dai diversi contratti collettivi e dalle modalità organizzative delle singole aziende. Per i pensionati, la situazione è più uniforme: coloro che hanno diritto alla quattordicesima la ricevono con il cedolino della pensione di luglio. Tuttavia, se i requisiti vengono maturati dopo il 31 luglio, la somma aggiuntiva viene corrisposta a dicembre dello stesso anno. Questo sistema assicura che tutti i pensionati idonei ricevano il beneficio nell'anno di riferimento.

 

L'ammontare della 14esima mensilità 2024

L’importo della quattordicesima varia significativamente tra lavoratori dipendenti e pensionati. Per i pensionati, la somma può oscillare tra 336 e 655 euro, a seconda del reddito annuo e degli anni di contribuzione. Questo importo aggiuntivo è calcolato per garantire un supporto economico adeguato a chi percepisce pensioni più basse, contribuendo a ridurre le disparità di reddito tra i pensionati. 

Per i lavoratori dipendenti, invece, l’importo della quattordicesima è quasi equivalente alla retribuzione mensile. Questo significa che, per un dipendente medio, la quattordicesima rappresenta una vera e propria mensilità aggiuntiva, rendendo il periodo estivo più sereno dal punto di vista finanziario. La differenza sostanziale tra l’ammontare ricevuto dai pensionati e dai dipendenti riflette le diverse logiche di calcolo e le finalità di questo beneficio per le due categorie.

 

La quattordicesima mensilità è un sostegno economico importante che può fare una differenza significativa nel bilancio di molti lavoratori e pensionati italiani. Comprendere chi ne ha diritto, le tempistiche di erogazione e gli importi previsti è fondamentale per pianificare al meglio le proprie finanze. Che si tratti di coprire spese straordinarie, concedersi un meritato riposo o semplicemente garantire una maggiore tranquillità economica, la quattordicesima rappresenta un'integrazione preziosa che premia anni di lavoro e contributi.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA