dopo l’inchiesta di Fanpage

Meloni a Fratelli d’Italia: nessuno spazio per nostalgici e antisemiti

La premier ribadisce che il suo è un partito inclusivo e moderno che respingere ogni forma di razzismo e antisemitismo. Per chi non condivide, non c’è posto

Meloni a Fratelli d’Italia: nessuno spazio per nostalgici e antisemiti

Giorgia Meloni, premier e fondatrice di Fratelli d’Italia (FdI), ha inviato una lettera ai dirigenti del partito per affrontare una controversia interna legata a comportamenti razzisti e antisemiti. In un messaggio chiaro e deciso, Meloni ha ribadito l'incompatibilità di tali atteggiamenti con i valori del partito, annunciando provvedimenti disciplinari contro i responsabili. La lettera, diffusa nel giorno in cui la Commissione Segre ha deciso di acquisire i filmati dell’inchiesta di Fanpage, rappresenta una presa di posizione forte e inequivocabile contro ogni forma di nostalgismo fascista.

 

"Nessuno spazio per nostalgici e antisemiti"

Giorgia Meloni è stata categorica nella sua lettera ai dirigenti di Fratelli d’Italia, dichiarando che nel partito non c’è spazio per posizioni razziste o antisemite. "Abbiamo già fatto i conti con il Ventennio fascista", ha affermato, sottolineando che chiunque manifesti tali atteggiamenti verrà espulso. La premier ha espresso la sua rabbia e tristezza per come il partito è stato rappresentato a causa dei comportamenti di alcuni giovani militanti, ripresi in privato e protagonisti di insulti antisemiti e razzisti. Meloni ha annunciato che saranno presi provvedimenti disciplinari contro coloro che sono riconoscibili nei video.

Il messaggio di Meloni è stato percepito come un monito non solo per i giovani militanti, ma anche per i dirigenti e i parlamentari che non hanno vigilato adeguatamente. La premier ha sottolineato che Fratelli d’Italia è un partito aperto a diverse culture politiche compatibili con i suoi valori e che non c’è spazio per chi recita "un copione macchiettistico" utile solo agli avversari politici. Meloni ha ribadito che non esiste una doppia faccia del partito: chi distingue tra immagine pubblica e comportamenti privati non è il benvenuto.

 

Risoluzione europea e condanna delle dittature

Meloni ha ricordato l’adesione del suo partito alla risoluzione del Parlamento europeo del 2019, che condanna tutte le dittature del Novecento, compreso il nazismo, il comunismo e il fascismo. Ha sottolineato che questa adesione rappresenta uno spartiacque per tutte le forze politiche, evidenziando la posizione chiara di Fratelli d’Italia sulla storia del Novecento. La premier ha ribadito che il partito è nato con una visione rivolta al futuro, accogliendo persone provenienti da percorsi politici diversi, e che non c’è spazio per nostalgici e antisemiti.

 

La sfida al futuro

Nella sua lettera, Meloni ha difeso il movimento giovanile di Fratelli d’Italia, descrivendolo come forte, sano e aperto. Ha affermato che i giovani del partito, impegnati nella difesa della libertà nelle scuole e nelle università, sono i primi a essere danneggiati da questa brutta storia. Meloni ha insistito sulla trasparenza e coerenza del partito, ribadendo che chi non comprende questi valori non può far parte di Fratelli d’Italia.

Infine, ha sottolineato i recenti successi del partito, evidenziando come la destra conservatrice possa ben governare e rappresentare un'alternativa credibile alla palude socialdemocratica europea e occidentale.

 

Con questa lettera, Giorgia Meloni ha voluto chiarire in modo definitivo la linea di Fratelli d’Italia, ponendo un netto confine tra il passato e il futuro del partito. La premier ha mostrato una determinazione ferma nel mantenere il movimento libero da ogni forma di razzismo, antisemitismo e nostalgie totalitarie, delineando una visione chiara e coerente per il futuro. In un momento di grande attenzione pubblica e politica, Meloni ha riaffermato i valori fondanti di FdI, impegnandosi a guidare il partito verso un percorso di inclusività e modernità, garantendo che chiunque non si allinei a questi principi sarà escluso. Questo forte messaggio rappresenta un passo importante per rafforzare la credibilità e l'integrità di Fratelli d’Italia agli occhi dell'opinione pubblica e dei suoi sostenitori.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA