Sushi: come preparare il riso, pesce e alga secondo ricetta originale

«Il Riso per Sushi va preparato secondo la ricetta originale classica Giapponese facile e semplice da fare a casa con il video Masterchef Lezioni di Sushi»

Il Sushi è un piatto giapponese preparato con riso cotto servito con pesce freschissimo e alghe mentre il Sashimi è il pezzo di pesce crudo senza riso che va servito con diverse salse.

Quali tipi di sushi esistono e come si chiamano?

Nel sushi esistono poi diverse varianti, distinte in base alla grandezza del rotolino ottenuto avvolgendo il pesce, il riso e l’alga essiccata chiamata alga nori:

Makizushi: sono piccoli rotolini di sushi con un solo tipo di ripieno.

Futomaki: rotoli più grandi con due o tre tipi di ripieno.

Temaki: hanno invece una forma a cono e con dimensioni più grandi.

Uraki: invece hanno il ripieno avvolto dalla alga nori circondata dal riso. 

Inazisuhi: è una specie di sofficino di tofu fritto o foglie di cavolo riempito con il sushi.

Oshizushi: dove il sushi viene pressato fino a formare una “mattonella”, che poi viene tagliata in piccoli pezzi.

Nigirizushi: è un blocchetto di riso pressato ricoperto generalmente da una fetta di pesce crudo, legati insieme con una sottile striscia di alga nori. 

Chirashizushi: è il sushi servito in una ciotola. 

Narezushi e Funazushi: sono delle varianti di sushi preparate con pesce essiccato.

Grazie all’incontro del tradizionale sushi con la gastronomia occidentale, molti ristoranti e grandi chef hanno proposto sushi preparati anche con verdure di vario genere, uova, frutti di mare, pesce cotto, carne e formaggi oppure con verdure fresche e spadellate.

 

Sushi: ingredienti

Ingredienti per fare il Sushi ricetta facile e originale:

  • Riso qualità Japonica (q.b.);
  • Pesce Freschissimo: Ricciola, Spigola, Salmone (q.b);
  • Alga Nori (q.b.);
  • Zucchero (q.b.);
  • Alga Combu (q.b.);
  • Cetriolo (n.1);
  • Semi di Sesamo (q.b.);
  • Avocado (n.1);
  • Maionese (q.b.);
  • Aceto di Riso (q.b.);
  • Polpa di Granchio (q.b.).

 Altre informazioni utili:

  • Difficoltà: Facile;
  • Tempo: 50 minuti;
  • Dosi: 4 persone;
  • Costo: Alto.

 

Sushi: cottura del riso

Come si cuoce il riso per fare il sushi? Per una buona riuscita del sushi occorre prestare molto attenzione sia alla scelta degli ingredienti che alla preparazione e alla presentazione.

Innanzitutto, il riso deve essere preferibilmente di qualità Japonica, in modo da garantire una maggior compattezza e coesione dei chicchi, tale da permetterne la lavorazione.

Il riso va cotto in acqua bollente e una volta pronto va lasciato riposare e raffreddare. 

Le varianti di riso utilizzate in Giappone per la preparazione del sushi sono anche quelle che prevedono l’utilizzo di riso marrone o nero, o di shinmai, ossia, un tipo di riso appena raccolto.

 

Preparazione Sushi: alga nori cos'è?

Nel sushi, cos'è l'alga nori? L’alga nori è indipensabile per la preparazione del sushi, in pratica è un’alga essiccata che si può acquistare con molta semplicità in tutti i supermercati al costo variabile di 4 o 5 euro a confezione, che viene impiegata nella preparazione del sushi in quanto ingrediente basilare di questa ricetta.

L'alga nori nel sushi serve ad avvolgere il riso ed il ripieno.

Questa meravigliosa alga si trova in commercio essiccata in fogli neri molto sottili sui quali si adagia il riso ed il pesce, e poi si arrotola su se stessa servendosi di una tovaglietta in legno mobile.

Una volta fatto ciò si passa a chiudere l’involtino spennellando con una soluzione di acqua e soia.

 

Che tipo di pesce si usa per fare il sushi?

Quale tipo di pesce si usa per fare il sushi?

Il miglior pesce per fare il sushi deve rispondere ad un requisito fondamentale: deve essere FRESCO. La bontà del sushi, dipende infatti dalla freschezza del pesce e dalla qualità del prodotto utilizzato.

Per il sashimi solitamente si utilizzando le parti più pregiati del pesce che viene sfilettato secondo una tecnica ben precisa, in quanto va utilizzata la parte più alta del filetto di tonno, ventresca di tonno, ricciola, salmone, spigola.

Il pesce, inoltre, per poter essere mangiato crudo senza avere problemi di intossicazione alimentare, dovrebbe essere sempre sottoposto al congelamento, il c.d. abbattimento delle carni che avviene ad una temperatura di -20 °C per almeno 24 ore, in modo tale da eliminare i parassiti potenzialmente presenti nel prodotto, come per esempio il parassita Anisakis.

 

Come si prepara il riso per il sushi:

Il segreto per realizzare un perfetto riso sushi: è quello di lavare il riso crudo almeno cinque volte sotto l’acqua corrente, dopodiché bisogna metterlo a cuocere in acqua bollente nella stessa quantità di riso in un rapporto di 1 : 1 e allungando con 10% di acqua.

Tempi di cottura del Riso: il riso va tenuto per 5 minuti a fuoco molto alto, poi va abbassata la fiamma e va lasciato cuocere per altri 20 minuti. Trascorso il tempo, spegnere il fuoco e lasciare riposare per ulteriori 15 minuti.

Salsa per il Riso Sushi: una volta finito di far riposare, prendere il riso e aggiungere il condimento composto da: 5 parti di aceto di riso, 3 di zucchero e un pezzo di alga combu o Kombu, che serve ad insaporire e addolcire in modo naturale ma anche a far ammorbidire i riso.

 

Come preparare il pesce per il sushi:

Sushi, preparazione del pesce:

Prendere il pesce scelto e adagiarlo intero sul piano da lavoro, e fare una prima incisione nella pancia del pesce per individuare la spina centrale, dopodiché fare una seconda incisione nella coda e tagliare il pesce in senso orizzontale, ricavando il filetto intero.

  • Taglio del pesce per Sushimi: La parte più alta del filetto, che serve per la preparazione del sushimi, va tagliata a pezzettoni lunghi 3 dita e spessi 1 dito. E’ Importante che la realizzazione dei tagli siano eseguiti in un unico movimento, netto e sicuro.
  • Taglio del pesce per Sushi: La parte bassa del filetto del pesce invece è riservata alla preparazione del classico sushi, e va tagliata in piccole striscioline con tagli diagonali. Per preparare il sushi, spalmare un sottile strato di wasabi sul pesce e adagiarlo su un pugnetto di riso. 

 

Preparazione sushi Hosomaki:

Per preparare l’hosomaki è necessario stendere un sottile strato di riso sopra il foglio di alga nori, facendo attenzione a lasciare scoperta solo una piccola porzione sul lato lungo del foglio.

Poi nella parte centrale vanno messi piccoli tranci di tonno, dopodiché arrotolare l’alga su stessa, aiutandosi con l’apposita stuoia di legno, e premere bene. Tagliare a rondelle.

 

Preparazione sushi kappamaki:

Come preparare il sushi kappamaki:

  • 1 Tipo: Per preparare i kappamaki, è necessario adagiare sulla stuoia di legno l’alga nori lasciando la parte ruvida verso l’alto. Dopodiché prendere un cucchiaio di riso e stenderlo sull’alga. Posizionare al centro del foglio, una striscia di cetriolo, aggiungere i semi di sesamo e chiudere, compattando bene il riso. Tagliare a rondelle.
  • 2 Tipo: Tagliare il cetriolo a metà e fare con una parte delle piccole rondelle sottilissime mentre con l’altra tagliare la polpa e la buccia a striscioline. Ricavare poi con l’avocado dei bastoncini e aggiungere un cucchiaio di maionese alla polpa di granchio.

Sulla stuoia adagiare l’alga e un abbondante strato di riso. Spolverare con semi di sesamo e ribaltare l’alga. Sull’alga appoggiare i cetrioli, il granchio e l’avocado. Avvolgere con la stuoia e comprimere bene il riso. Tagliare in otto parti.

 

Sushi: la Salsa di accompagnamento

Salse per sushi: Il sushi va sempre accompagnato con diverse salse come la salsa di soia (shōyu) o una salsa piccante a base di wasabi, ricavata dalla radice della pianta Wasabia japonica, oppure dal gari, ovvero, zenzero tagliato finemente e marinato in una soluzione di zucchero ed aceto, che viene solitamente servito di solito a fine pasto per pulire il palato, ed è un ottimo digestivo insieme al tè verde (agari), o al vino dolce ottenuto dalla fermentazione del riso, detto mirin.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?