Dieta mima digiuno: prof Longo, esempio menu, cos'è e come funziona

«Dieta mima digiuno prof Longo esempio menu, cosa mangiare ed evitare, quanto si perde, cos'è come funziona la dieta regole schema durata e quando ripeterla»

Dieta mima digiuno Valter Longo: ecco tutto quello che c'è da sapere sulla famosa dieta mima digiuno del professor Valter Longo, che più essere una dieta è uno schema alimentare che permette al corpo di preservarsi da determinate malattie.

 

La dieta mima digiuno infatti, non viene seguita solo da chi vuole dimagrire in fretta ma anche da chi ha a cuore la propria salute, visto che questa dieta, secondo gli studi condotti dal professor Longo  ricercatore in biochimica e neurobiologia, professore di Biogerontologia all’University of Southern California e direttore del programma di Oncologia e longevità dell’IFOM (Istituto di Oncologia Molecolare di Milano), permette alle cellule del corpo di rigenerarsi e proteggere così l'organismo dall'obesità e anche da altre malattie legate all'invecchiamento come il morbo di Alzheimer.

 

Andiamo quindi a vedere cos'è e come funziona la dieta mima digiuno, esempio menù, cosa non mangiare e ogni quanto va ripetuta.


Dieta mima digiuno Longo cos'è:

Che cos'è la dieta mima digiuno? La dieta mima digiuno più che una dieta è uno schema alimentare studiato e messo a punto dal professor Valter Longo, che ha dedicato tutta la su vita e carriera alla sperimentazione delle terapie anti-invecchiamento.

 

L'obiettivo della dieta mima digiuno è quindi quello di consentire alle cellule di rigenerarsi e di proteggere l'organismo dall'obesità e dalle altre malattie croniche legate all'invecchiamento, come ad esempio il morbo di Alzheimer che è una malattia degenerativa.


La dieta mima digiuno è quindi volta a migliore lo stile di vita e l'alimentazione con un notevole impatto sulle proprie condizioni di salute.

 

Dieta mima digiuno come funziona e controindicazioni:

Come funziona la dieta mima digiuno?

  • La dieta mima digiuno fonda il suo principio sull'abolizione dei cibi che stimolano la produzione di insulina e dell'ormone della crescita mentre ammette gli alimenti a basso apporto calorico.

  • Secondo gli studi del professor Valer Longo, infatti, eliminando i suddetti cibi ad alta produzione di insulina e dell'ormone della crescita, consente di disintossicare il corpo e di rigeneralo migliorandone il funzionamento.

  • Il ridotto apporto calorico mirato ed controllato produce effetti positivi sul sistema immunitario, nervoso, muscolare, ecc.

  • La riduzione delle proteine, in particolare delle proteine animali, che attivano l'ormone della crescita consentono di ridurre l'invecchiamento delle cellule e delle malattie correlate, come il diabete, le malattie cardiovascolari e neurodegenerative, ecc. Tali effetti, infatti, non si riscontrano con l'uso di proteine vegetali, cereali e legumi secchi.

  • Dieta mima digiuno controindicazioni: la dieta è controindicata in gravidanza, in allattamento, bambini. Prima di iniziarla è bene chiedere il parere medico.

 

Dieta mima digiuno cosa mangiare:

Dieta mima digiuno cosa mangiare: in pratica bisogna mangiare tanta verdura, poche proteine prediligendo quelle vegetali, condire con olio extravergine di oliva, cereali integrali e legumi secchi.

  • la carne va eliminata, al suo posta vanno assunti i legumi secchi (ceci, fagioli, fave, lenticchie, piselli. La carne infatti andrebbe mangiata da bambini e poi reintrodotta dopo i 65 anni.

  • è possibile mangiare i cereali come riso e quinoa;

  • il pesce può essere mangiato 2-3 volte alla settimana, optare per pesci piccoli azzurri come sgombro e alici; 

  • si a noci, mandorle, nocciole, olio extravergine d’oliva;

  • Pasta, il pane e tutti i cerali SOLO integrali;

  • Verdure a volontà;

  • Eliminare gli zuccheri aggiunti;

  • Frutta: 1 frutto al giorno;

  • Cenare prima delle 20 e non mangiare nulla 3-4 ore prima di andare a dormire.

  • Fare 3 pasti al giorno + spuntino.

 

Dieta mima digiuno schema alimentare 5 giorni:

Schema alimentare dieta mima digiuno: lo schema mima digiuno deve essere seguito per 5 giorni.


Il primo giorno, la dieta mima digiuno prevede l'assunzione di circa 1000 calorie, divise tra 34% di carboidrati, 56% di grassi e 10% di proteine.


Nei 4 giorni successivi, le calorie scendono a 750: 47% carboidrati, 44% grassi e 9% proteine.


Dieta mima digiuno quando va ripetuta? Ogni quanto? Secondo i suggerimenti Valter Longo la dieta mima digiuno va fatta ogni 3 - 6 mesi, ma solo sotto stretto controllo medico.

 

Dieta mima digiuno esempio menu:

Dieta mima digiuno esempio menu 1° GORNO:

  • Colazione: 1 barretta ai cereali senza zucchero e tè verde;

  • Spuntino: 1 manciata di noci con aggiunta di uvetta;

  • Cena: 300 grammi di legumi cotti + 150 grammi di cereali integrali.

Dieta mima digiuno esempio menu dal 2° al 5° giorno:

  • Colazione: tè verde, uvetta e nocciole;

  • Spuntino: 1 barretta ai cereali senza zucchero;

  • Cena: 100 grammi di pesce + insalata condita con olio extravergine -oppure - verdure a piacere cotte al forno + fagioli stufati.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA